GONZAGA – LOTTA ALLA LUDOPATIA: INCONTRO CON MARCO DOTTI

Dopo la rimozione delle slot-machine dal Bocciodromo, l’attività di prevenzione e di contrasto alla ludopatia promosso dal gruppo di lavoro Quando il gioco non è più un gioco prosegue venerdì 26 febbraio con l’incontro “Azzardo di Stato”, nella sala polivalente della scuola primaria “Don Milani” (ore 21). 

Al tavolo dei relatori ci sarà Marco Dotti, docente in Comunicazione Professionale e Multimediale all’Università di Pavia e giornalista del mensile Vita, esperto di etica e nuove professioni, che converserà con il direttore della Gazzetta di Mantova Paolo Boldrini.

Sul tema dell’azzardo di massa, Dotti ha scritto articoli, saggi e libri, tra cui “Il calcolo dei dadi. Azzardo e vita quotidiana (ObarraO, 2013, premio Microeditoria di Qualità 2013) e “Slot City” (RoundRobin edizioni, 2014). Al dibattito – a cui sono stati invitati amministratori locali, consiglieri regionali e deputati – interverrà anche l’on. Marco Carra (PD), mentre è in attesa di conferma la partecipazione dell’on. Alberto Zolezzi (M5S).

Venerdì 18 marzo, nell’ambito delle iniziative per la giornata della legalità, sarà invece a Gonzaga don Antonio Mazzi che, insieme allo psicologo Simone Feder, affronterà il dramma del gioco d’azzardo tra gli adolescenti e i giovani in un incontro al Teatro Comunale.

Cofinanziato da Regione Lombardia, il progetto Quando il gioco non è più un gioco è realizzato dal Comune di Gonzaga in collaborazione di associazioni del territorio, Istituti superiori Strozzi di Palidano e Manzoni di Suzzara, Istituto comprensivo di Gonzaga, Asl di Mantova, Arci e Acli provinciali di Mantova e Provincia di Mantova.

Rispondi