GUALDO TADINO – A ROCCA FLEA L’UNIVERSO ARTISTICO di BAJONI e ROSSI

museo-civico-rocca-flea.jpg

Sabato 4 giugno alle ore 10,30 saranno inaugurate presso il Museo Civico Rocca Flea, Via della Rocca a Gualdo Tadino – le mostre personali degli artisti ERMES BAJONI e GIUSEPPE ROSSI, accompagnate da suggestive letture di brani interpretate da Mario Fioriti e Maria Teresa Paoletti.

Due personalità molto diverse tra loro che si armonizzano tra le antiche mura del castello federiciano.

Bajoni2

Ermes Bajoni è nato a Bagnacavallo nel 1941, dove si è formato e risiede. I suoi interessi per la grafica nascono nei primi anni Sessanta quando si trasferisce a Bologna per laurearsi in Matematica e Fisica. Passa poi alla pittura, ma dal 1988 torna al vecchio amore dedicandosi soprattutto alla tecnica dell’acquaforte. “Bajoni”, spiega Catia Monacelli, “è artista affabulatore, capace di narrare come in un sogno, racconti di natura o di ciò che resta del passaggio dell’uomo.

Bajoni1

A volte è un semplice oggetto, una seggiola quasi abbandonata, che evoca ancora il protagonista che vi era seduto, altre volte è una fiamma che brucia e si riflette negli occhi di chi l’osserva”.

Giuseppe Rossi 1

Giuseppe Rossi invece nasce a Roma nel 1958, vive a Manziana dove fin dai 16 anni si affaccia alla pittura. A vent’anni, nel ’78, la sua prima personale a Soriano nel Cimino (Vt). Frequenta l’Accademia di Belle Arti di Viterbo, si affaccia negli studi di artisti importanti, uno su tutti Pedro Cano. Si trasferisce a Soriano nel Cimino. Nel 2010 fonda il “Dendronaturalismo”, nei suoi quadri ci sono tronchi centenari e millenari di castagni e olivi. “In Rossi”, aggiunge Catia Monacelli, curatore di entrambe le mostre, “è la bellezza di ciò che rappresenta a colpire, è la minuzia dei dettagli, è il colore che si contorce e si scioglie per raccontare venature e nodi di antichi ulivi e castagni che assurgono a totem per tutta l’umanità”.

Rossi 3

L’iniziativa patrocinata dal Comune di Gualdo Tadino e promossa dal Polo Museale, vede i saluti iniziali del sindaco Massimiliano Presciutti e dell’assessore alla cultura Emanuela Venturi; a seguire gli interventi di Francesca Cencetti, Dirigente scolastica, e Caterina Calabresi, storica dell’arte.

Le mostre saranno aperte dal martedì alla domenica fino al 26 giugno.

Per informazioni è possibile contattare: 0759142445, info@roccaflea.com.

Rispondi