MANTOVA – SEGNI D’INFANZIA: QUADERNI DI VIAGGIO E MAPPE CROMATICHE PER ESPLORARE LA CITTÀ

SEGNI D'INFANZIA1.jpg

Eventi dai 4 anni in su

Sono pronti nuovi stimoli per esplorare da prospettive inedite gli spazi storici e naturali della città con i due appuntamenti ideati dall’Associazione Segni d’infanzia per l’anno di Mantova Capitale della Cultura in programma sabato 9 luglio ore 17:30 presso Spazio Broletto (Piazza Broletto, 5) e domenica 10, ore 18:00 Lungo Lago Superiore presso La Zanzara.

Inserendosi nella proposta turistica – culturale del Museo Urbano Diffuso i laboratori creativi pensati per bambini e famiglie da Segni d’infanzia prevedono un fitto calendario fino a dicembre diversificandosi a seconda dei periodo dell’anno in svariati filoni tematici: quelli dei mesi estivi sono dedicati alla natura e alla creatività contemporanea.    

Mantova città del passato o del futuro? Quest’aspetto viene indagato dai bambini, nei due appuntamenti del weekend, guidati da un’operatrice attraverso le opere che gli artisti del passato e del presente, mantovani e stranieri hanno lasciato o esposto nella città rendendola un vero e proprio museo a cielo aperto.

SEGNI D'INFANZIA2.jpg

Per scoprire fin da piccoli come l’antico possa dialogare con il contemporaneo in un connubio che lo valorizza e ne rafforza l’identità attraverso il tempo che scorre. Ogni partecipante, munito di uno speciale quaderno di viaggio, dopo un viaggio visivo tra le opere che hanno caratterizzato la città ne progetterà una personale dedicata alla Capitale Italiana della Cultura a suon di forbici, cartoncini e scotch. Dopo la progettazione non resta che andare in giro per la città a ricercare le opere appena scoperte e scegliere il luogo speciale dove s’immagina di esporre quella schizzata dalla propria creatività.

Sabato in centro storico e domenica nella natura, sulla sponda del Lago Superiore presso La Zanzara dove, mentre mamma e papà si godono l’aperitivo immersi nel paesaggio, i più piccoli possono sempre esplorare la relazione tra l’antico e i linguaggi della contemporaneità, ma questa volta tradurla in una mappa cromatica ispirati dalle forme degli elementi naturali.

Ad ogni appuntamento con Segni d’infanzia i bambini possono quindi collezionare diversi “quaderni di viaggio” o tracciare mappe cromatiche collettive come spunti per esplorare la città attraverso itinerari diversificati. Per le famiglie in visita turistica a Mantova, prendendo parte anche ad uno solo dei laboratori in programma, c’è la possibilità di condividere quest’inedita esperienza inviando alla segreteria di Segni d’infanzia, via mail (segreteria@segnidinfanzia.org), le foto del quaderno completato in giro per le vie della Capitale Italiana della Cultura.

La partecipazione agli appuntamenti è gratuita. Si consiglia la prenotazione.

Per info: 0376.1511955 – segreteria@segnidinfanzia.org

(foto arch. Ass. Segni d’Infanzia)

Rispondi