CASTELBUONO – AL VIA LA QUATTRO GIORNI DELLA RASSEGNA DEDICATA ALLA GRANDE MUSICA

castelbuono classica.jpg

Prenderà il via giovedì 24 agosto a Castelbuono (Palermo) la terza edizione di CASTELBUONO CLASSICA, la rassegna dedicata alla grande musica che per quattro giorni, fino a domenica 27 agosto, trasformerà il borgo madonita in un suggestivo teatro a cielo aperto. Nei sette concerti in programma verranno affrontati repertori che spaziano dai grandi compositori della storia ad autori contemporanei, in particolare siciliani, con un occhio di riguardo al principe degli strumenti musicali, il pianoforte, declinato in tutte le sue possibilità, sia come solista che inserito in organici da camera che vanno dal trio a ensemble di oltre trenta elementi.

Protagonisti dei quattro concerti serali in Piazza Castello saranno il virtuoso pianista ucraino Alexander Romanovsky, considerato un’eccellenza a livello mondiale, l’Ensemble Ubertini diretto da Lorenzo Antonio Iosco,che presenterà lo spettacolo dal titolo Hot Tunes, Cold War con la prestigiosa collaborazione della pianista Gilda Buttà, il nuovo ensemble del pianista e compositore palermitano Giacomo Cuticchio, che proporrà il suo Concerto Mediterraneo con la direzione del giovane Salvatore Barberi, e il Trio Arté, formazione palermitana tra le più interessanti del panorama nazionale.

 

Lungo il solco tracciato negli scorsi anni, che vede Castelbuono Classica impegnata nella valorizzazione dei talenti siciliani, non potranno mancare i concerti pomeridiani gratuiti, che il 25, il 26 e il 27 agosto saranno affidati al giovanissimo pianista Gabriele Laura, al duo chitarristico Camelia-Tornello e all’ensemble Les Flutes en Vacances.

Anche quest’anno Castelbuono Classica unisce la musica e le altre arti con il progetto Chiamata alle arti. In occasione del festival, dal 20 agosto al 17 settembre Putia Art Gallery ospiterà la mostra personale di Alessandro Di Giugno, dal titolo Magenta, in cui l’illustre artista della fotografia denuncia il devastante spettacolo degli incendi estivi. In un percorso visivo che ritrae intere vegetazioni, piante e alberi bruciati, attraverso un filtro Di Giugno trasfigura il paesaggio in immagini ancora verdi, ma non per questo vive, che danno l’illusione di una natura intatta e ne amplificano, anticipandola, la capacità rigenerativa. Alcuni scatti sono stati selezionati per la comunicazione visiva della rassegna.

Il festival Castelbuono Classica è organizzato da Moger Arte e Cultura con il patrocinio del Comune di Castelbuono e in partnership con il Museo Civico di CastelbuonoAlmendra Music e Primo Spazio – Accademia di Arti Musicali di Castelbuono. Gli abbonamenti all’intero festival (28/48 euro) e i biglietti per i singoli concerti serali (10/15 euro) possono essere acquistati presso Putia Art Gallery di Castelbuono oppure online su Eventbrite.it. Per chi volesse contribuire alla realizzazione del festival è inoltre previsto uno speciale “abbonamento sostenitore” (100 euro).

Per info è possibile telefonare al numero 3206661258 o scrivere a info@castelbuonoclassica.it.

Giovedì 24 agosto Trio Arté

(Piazza Castello, ore 21.00)

– F.J. Haydn: Piano Trio in sol maggiore Hob. XV:25 “Gypsy”

Andante

Poco Adagio

Finale – Rondo, in the Gipsies’ style (Presto)

– V. Mandina: Decathlon (10 variazioni sul Trio Arté)

– V. Casesa: Ten

– S. Rachmaninoff: Trio élégiaque n. 1 in Sol minore

– V. De Meglio: Andante e Allegro in sol maggiore op. 67

Andante sostenuto

Allegretto

Venerdì 25 agosto Gabriele Laura

(Sala del Principe, ore 18.00)

– L.V. Beethoven: Piano Sonata No. 31 in A flat op. 110

– F. Chopin: Scherzo No. 2 in B flat minor Op. 31

– F. Chopin: Étude in E minor Op. 25 No. 5

– F. Chopin: Ballade No. 1 in G minor Op. 23

– F. Liszt: Étude de concert No. 2 “La leggerezza” S. 144

– F. Liszt: Venezia e Napoli – Tarantella S. 159

Foto 1_Alexander Romanovsky (1).jpg

Alexander Romanovsky 

(Piazza Castello, ore 21.00)

– R. Schumann: Carnival

  1. Préambule
  2. Pierrot
  3. Arlequin
  4. Valse noble
  5. Eusebius
  6. Florestan
  7. Coquette
  8. Réplique Sphinxes
  9. Papillons
  10. A.S.C.H. – S.C.H.A: Lettres Dansantes
  11. Chiarina
  12. Chopin
  13. Estrella
  14. Reconnaissance
  15. Pantalon et Colombine
  16. Valse Allemande

Intermezzo: Paganini

  1. Aveu
  2. Promenade
  3. Pause
  4. Marche des “Davidsbündler” contre les Philistins

– M. Mussorgsky: Quadri di un’esposizione

Promenade

  1. Lo gnomo

Promenade

  1. Il vecchio castello

Promenade

III. Tuileries (Litigio di fanciulli dopo il gioco)

  1. Bydło

Promenade

  1. Balletto dei pulcini nei loro gusci
  2. Samuel Goldenberg e Schmuÿle

Promenade

VII. Limoges, il mercato (La grande notizia)

VIII. Catacombe (Sepolcro romano) – Con i morti in una lingua morta

  1. La capanna sulle zampe di gallina (Baba Jaga)
  2. La grande porta (Nella capitale Kiev)

Sabato 26 agosto Duo Camelia-Tornello 

(Chiostro di San Francesco, ore 18.00)

– A. de Lhoyer: Duo Concertant Op.31 n.3

I. Allegro agitato

II. Romance – Andante sostenuto

III. Rondo – Poco vivace

– J.K. Mertz: Barcarole

– N. Coste: Grand Duo pour deux guitares égales et concertantes

I. Allegro

II. Andante

III. Barcarolle

IV. Final – Allegro

– G. Gershwin: Three Prelude for Piano (Trascrizione per due chitarre a cura di Sergio Camelia)

I. Allegro ben ritmato e deciso

II Andante con moto e poco rubato

III. Agitato

– M. Giuliani: Grandi Variazioni Concertanti Op.35

– J.K Mertz.: Ständchen

Foto 2_Giacomo Cuticchio.jpg

Giacomo Cuticchio Ensemble

(Piazza Castello, ore 21.00)

– G. Cuticchio: Concerto Mediterraneo – per Pianoforte e orchestra da camera

  1. Audace
  2. Largo
  3. Vivace

– G. Cuticchio: La rosa dei venti

  1. Aria
  2. Tramontana
  3. Levante
  4. Scirocco
  5. Maestrale

– G. Cuticchio: Rapsodia Fantastica

  1. Incanto
  2. Autoritratto di Astolfo
  3. Finale

Domenica 27 agosto

Les Flutes en Vacances 

(Chiostro di San Francesco, ore 18.00)

– A. Vivaldi: Concerto in sol minore op. VIII n. 2 “L’estate” (Quattro Stagioni)

Solisti: Cristina Di Gesaro, Marco Santaluna, Giulia Schifani

– C. Saint Saens: Danza Macabra

– P.I. Tchaikovskij: Danze dallo Schiaccianoci

(Miniature – Marcia – Danza fata confetto – Danza Araba – Danza cinese – Danza dei pifferi – Danza russa Trepak)

– P. Bottesini: Andante e variazioni (arr. E. Toscano)

Solisti: Lorena Bellina, Enzo Toscano

– H. Mancini: Moon River (arr. A. Maniaci)

– E. Morricone: Mission Medley (arr. V. Sorrentino)

Oboe: Mauro Sclafani

– V. Monti: Czardas

Solisti: Cristina di Gesaro, Alessandro Lo Giudice

– G. Bizet: Carmen suite n. 1

Aragoinese

Habanera

Les Toreadors

– AA.VV.: Saudade do Brasil

Duda: Marilian no frevo

Jobim: Luiza

Nazareth: Apanehi te Cavaquinho

Ensemble Ubertini 

(Piazza Castello, ore 21.00)

– D. Shostakovich: Suite n. 1

  1. Waltz
  2. Polka
  3. Fox trot

– K. Weill: Opera da tre soldi (versione per orchestra di fiati)

  1. Ouverture
  2. Die Moritat von Makie Messer
  3. Anstatt dass Son
  4. Die ballade von angenehmen Leben
  5. Pollys lied

5a. Tango-ballade

  1. Kanonen song
  2. Dreigroschen-Finale

– G. Gershwin: I got rhythm variations (per Pianoforte e Jazz band)

Arr.: N. Mogavero

Solista: Gilda Buttà

– G. Gershwin: Rhapsody in blue (per Pianoforte e Jazz band)

Arr.: F. Grofé

Solista: Gilda Buttà

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.