MANTOVA – UNA DUE GIORNI PER CONOSCERE LA STORIA DEI VIGILI DEL FUOCO

Sabato 11 e domenica 12 novembre sarà una due giorni per ricordare alla cittadinanza mantovana quali sono stati gli onori e gli oneri del corpo dei Pompieri locali e non solo; iniziato come unico gruppo di volontari e di professionisti in seguito che ha dato vita ad un corpo che si attiva in prima linea ogni volta che vi sono delle necessità da parte dei cittadini o delle calamità naturali.

 

da sx Mario Anghi, Nicolò Colangelo e Maurizio Fochi

da sx – Mario Anghi, Nicola Colangelo e Maurizio-Fochi

A presentare gli eventi erano presenti l’ex Comandante provinciale Nicola Colangelo, il Presidente dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Maurizio Fochi e il Segretario Mario Anghi.

Dobbiamo rivalutare la figura del Vigile del Fuoco. – Spiega Nicola Colangelo ex Comandante provinciale di Mantova – Troppo spesso viene considerato alla stregua di un semplice volontario della Protezione Civile ma la verità è che stiamo parlando di un corpo di professionisti che hanno maturato un’esperienza sul campo di lunga maggiore di quella che possono avere altri. Si tratta di veri e propri esperti delle calamità che agiscono nel momento del bisogno ma che studiano e si formano durante i momenti di “tranquillità” per poter offrire ai cittadini la maggiore sicurezza possibile ed immaginabile. Siamo operai  in divisa che si muovono sempre in prima linea di fronte alle calamità e anche durante i momenti ufficiali, riconosciamo il valore di sfilare essendo sicuri del nostro valore e del nostro costante lavoro quotidiano. Ritengo che sia necessario, pertanto, che la comunità – in primis mantovana – riconosca gli sforzi compiuti dai ragazzi del corpo di Vigili del Fuoco nazionale.Nicola Colangelo ex Comandante provinciale di Mantova.

Primo appuntamento sabato 11 Novembre alle ore 15.00 all’interno della prestigiosa cornice del Museo Storico dei Pompieri (Largo Vigili del Fuoco 1) di Mantova con delle delegazioni delle città di Cuneo, Milano, Torino e Venezia che intratterranno il pubblico convenuto con delle relazioni sulle attività degli arsenali e delle officine dei Vigili del Fuoco dalla loro nascita fino ad arrivare agli anni sessanta. Per l’occasione verranno proiettati anche filmati ed immagini d’epoca.

La giornata terminerà alle 19,00 con i festeggiamenti delle ore 19.00.

Domenica 12 alle 10.00,sempre all’interno del Museo dei Vigili del Fuoco si aprirà con l’evento  che coinvolgerà i più giovani attraverso una serie di dimostrazioni di modelli di macchine a vapore o di lavoro alla fusione dei metalli da parte dei Vigili del Fuoco presenti che intratterranno il pubblico più giovane.

A partire dalle ore 16.30 verrà proiettato il film “La trappola di fuoco”.

Mantova non è soltanto la capitale della cultura e dello sport, è anche il luogo eletto dei Vigili del Fuoco. – Ha concluso Maurizio Fochi, Presidente Associazione Nazionale Vigili del Fuoco di Mantova – Si tratta di una realtà molto radicata a livello storico che però sta perdendo il proprio valore a causa di una mancata comunicazione di quello che quotidianamente svolgiamo. Qui a Mantova abbiamo il uno dei migliori musei in Europa relativi alla figura del Vigile del Fuoco, oltre che ad una serie di gruppi operativi che hanno segnato la storia degli artieri già a partire dai suoi esordi. Abbiamo pertanto deciso di valorizzare tutte queste forme di conoscenza con una due giorni di eventi che ricordano quali sono le funzioni e le operazioni che sono state svolte dai Vigili del Fuoco.

(GB)

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.