CURTATONE – IL DISEGNO NELL’INVESTIVAZIONE SCIENTIFICA con ELENA PAGANI, ASSISTENTE CAPO DELLA POLIZIA DI STATO

Un’indagine di Polizia è fatta di tanti elementi che si mettono insieme per ottenere il risultato finale: la cattura del colpevole. Ma uno di questi elementi mescola in maniera particolare scienza ed arte umana. A spiegare quali sono le tecniche e gli studi necessari per svolgere l’indagine anatomica e la dattilo scopia è stata, venerdì 10 novembre nella cornice di Corte Spagnola di Curtatone con l’introduzione del Sindaco Carlo Bottani, l’Assistente Capo della Polizia di Stato, nonché Maestro d’Arte, Elena Pagani. 

Grazie alla sua formazione artistica, infatti, collaborando con una delle vittime del tristemente famoso caso degli stupri avvenuti a Rimini, è stato possibile fornire un identikit quantomai similare a quello che è stato riconosciuto come il capo branco di stupratori.

Il lavoro della Dott.ssa Elena Pagani, infatti, si concentra soprattutto sull’ascolto del resoconto delle vittime per tracciare un’immagine identificativa che servirà per snellire le indagini da parte degli investigatori.

IL DISEGNO NELL'INVESTIVAZIONE SCIENTIFICA3

Da sx – Carlo Bottani, Elena Pagani e Mendes Biondo

Non si deve pensare che sia solamente il riconoscimento facciale a decretare l’arresto di un sospettato – ha spiegato l’Assistente Capo Pagani – è necessario agire con un controllo incrociato delle impronte digitali e di altri elementi per poter avere la certezza. Quando agiamo non facciamo supposizioni ma ci muoviamo in maniera scientifica.

 

A dare conferma di questo procedimento incrociato è stato il secondo caso esposto dalla Dott.ssa Pagani di un rumeno che era stato sospettato di truffa. Egli aveva contraffatto la propria immagine al momento della dichiarazione per l’ottenimento della cittadinanza italiana. Pertanto è stato necessario agire sia in ambito di modifica dell’immagine per riportarla allo stato originale quanto di controllo delle impronte digitali per avere la conferma di uguaglianza tra i soggetti.

L’incontro di Venerdì sera è parte di una serie di appuntamenti organizzati in collaborazione della Polizia di Stato.

(Mendes Biondo)

Annunci

Rispondi