MANTOVA – “QUANDO CORRE NUVOLARI”. IL 10 APRILE ANTEPRIMA MONDIALE DEL FILM

QUANDO CORRE NUVOLARI LOCANDINA

Il 10 aprile verrà proiettato al multisala Ariston di Mantova, l’ultino film di Tonino Zangardi, Quando corre Nuvolari, girato nel 2016 con molte riprese effettuate a Mantova e provincia.

Tazio Nuvolari è stato il più grande pilota automobilistico del ‘900, per il suo coraggioso modo di guidare, per le vittorie nel mondo ottenute e per le decine di incidenti quasi mortali in cui si è salvato. La sua vita è stata una continua sfida con la morte. Tutto inizia con la 1000 miglia del 1948, quando Tazio diventa leggenda.  Oltre cinquantenne, conduce la gara in testa fino a pochi chilometri dal traguardo, tradito dalla sua Ferrari 166 SC che lo abbandona definitivamente dopo aver perso il cofano del motore a Gualdo Tadino.  E proprio con quest’oggetto recuperato a suo tempo da un bambino, e nascosto per anni nel casolare del nonno Mario, parte la nostra storia. La storia di Mario che viaggia verso Mantova per riportare il cofano nella città dove il Campione è vissuto fino alla sua morte, raccontando a suo nipote la grande storia di Tazio Nuvolari: il grande amore con Carolina,  i suoi amici/nemici come Achille Varzi, il suo rapporto con Enzo Ferrari, l’amante segreta,  l’incontro con Padre Pio e le tragedie che la morte gli ha riservato. Un lungo flashback pieno di emozioni e poesia fuori dalle corse in un’inedita storia che mai nessuno ha raccontato. Questa è la dichiarazione del regista Tonino Zangardi che non potrà assistere alla prima della proiezione del film, perchè scomparso nel febbraio scorso.

QUANDO CORRE NUVOLARI1.jpg

Fuori dai confini nazionali “Nivola” è sicuramente tra gli sportivi italiani del secolo scorso più ammirato e applaudito; tanto che la rivista inglese Motor Show gli ha dedicato un inserto celebrativo di 8 pagine. Tazio Nuvolari, nasce a Castel d’Ario e viene soprannominato da subito il mantovano volante.

Quando corre Nuvolari, dopo la presentazione assoluta di Mantova del 10 aprile, verrà priettato in tutte le sale cinematografiche a partire dal 13 aprile.

La scelta dell’uscita del docufilm non è casuale: il 10 aprile del 1950 Nuvolari vinceva a Palermo la sua ultima gara automobilistica. Il 13 aprile di vent’anni prima, invece,  Nuvolari compiva una delle sue imprese più famose e temerarie: vinceva la Mille miglia correndo a fari spenti per sorprendere l’avversario di sempre, il romano Achille Varzi.

Da un’altra storica competizione, la Mille Miglia del 1948, parte la pellicola intitolata al pilota: in quella occasione Nuvolari si accorge che il cofano della sua Ferrari 166 5C non regge più. Si ferma, lo strappa e continua a correre fino alla vittoria. Quel cofano ora è custodito nel museo Tazio Nuvolari di Mantova e da esso parte il racconto.

Nuvolari è interpretato all’attore italobritannico Brutius Selby. Con lui, tra i protagonisti della pellicola vi sono Linda Messerklinger, Edoardo Purgatori e Alessandro Haber, voce narrante della grande avventura di Tazio.

(GB) (foto da sito ufficiale del film)

 

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: