CASCINA DARSENA (PV) – CORRI E GODITI LA NATURA alla 3ªGp EcoRun

Una campestre da 5 e 10 km che è anche una tappa Fidal: tutto all’insegna del benessere ambientale e fisico. Tornano in campo le Gp EcoRun, marce che associano il benessere fisico di una sana corsa alla scoperta dei territori Green d’Italia.

La prossima tappa è prevista per domenica 10 giugno, quando si correrà/camminerà nel Parco agricolo Sud in località Cascina Darsena, a Giussago, nel Comprensorio Neorurale della Cassinazza. La novità di quest’anno è la collaborazione con Fidal Pavia, che ha scelto la Gp EcoRun valida come 21a prova Grand Prix Fidal Pavia Seniores. Supportano l’organizzazione gli Asd Marciatori di Landriano Avis.Quindi i partecipanti potranno decidere se cimentarsi in una competitiva da 10 km o prendersela con calma – nel puro stile delle Gp EcoRun – e percorrere i 5 o 10 km immersi in un territorio unico in Lombardia.

Tutti comunque potranno dire di aver partecipato a un’iniziativa a impatto zero: con la consulenza dell’EcoIstituto di Bolzano, infatti, si calcolerà tutta la CO2 prodotta dall’organizzazione e dalla partecipazione alla gara, e la si andrà a compensare piantumando in loco.

Quest’anno il compito di piantumare è stato affidato a Selva Urbana. Anche per queste caratteristiche la Gp EcoRun è stata inserita nel Festival della Sostenibilità organizzato in tutta Europa (in Italia è a cura di Asvis).

Cascina2.jpg

La Cascina Darsena è la naturale cornice alla Gp EcoRun. Situata alle porte di Milano è un esempio virtuoso di territorio Neorurale, in cui gli obiettivi di produzione agricola si realizzano in linea con quelli di aumento della qualità del paesaggio, della biodiversità e della produzione di valore ambientale complessivo.

Scoprirla durante la corsa sarà una doppia boccata di ossigeno. È qui che viene coltivato il riso Anno Mille.

“La partecipazione del Gruppo Finiper a Gp EcoRun 2018 con il Riso Anno Mille de Il Viaggiator Goloso, è un’occasione per affermare quei valori-cardine della nostra impresa come l’italianità, la cultura del territorio e la sostenibilità ambientale” comunica Antonella Emilio, Direttore Comunicazione Corporate e Relazioni Esterne di Iper Montebello “La nostra linea di Riso Anno Mille distribuita nei punti vendita U2 Supermercato, Unes, Iper, La grande i e negli store Il Viaggiator Goloso è, infatti, coltivata nell’area neo-rurale della Cassinazza attraversata dalla marcia – a soli 15 chilometri dal Duomo di Milano – dove si rigenera la biodiversità dell’anno Mille. Sponsorizzare questa corsa campestre ci consente di raccontare la storia di una coltura di grande pregio, stimolare i partecipanti a scoprire le eccellenze green dei nostri territori e promuovere in modo coinvolgente e originale corretti stili di vita accessibili a tutti, grazie a una sana alimentazione e a una costante attività fisica”.

E DOPO… L’associazione Corelab consegnerà ai concorrenti semi di piante autoctone (querce, faggi, ma anche semi di mimosa e glicine) da far crescere con cura e con utili spiegazioni fornite dalla stessa associazione.

Alla Gp EcoRun sono invitati a partecipare i runner, ma anche le famiglie e i bambini. Sono ospiti graditi gli amici a quattro zampe che possono seguire al guinzaglio tutto il percorso.

Ricco il pacco gara che verrà consegnato ai primi 1.000 iscritti. Premi ulteriori per la competitiva Fidal. E un gran rinfresco a base di riso sarà preparato per tutti.

Non ci sarà spreco di cibo perché eventuali avanzi saranno ritirati da Nocetum, cooperativa sociale impegnata nell’accoglienza di persone a rischio di esclusione.

La Gp EcoRun sarà una tappa altamente fotografata. Grazie al servizio offerto da Pic2Go tutti i partecipanti potranno ricevere le loro fotografie direttamente e gratuitamente sulla propria pagina social.

Ci teniamo all’ambiente

Edizioni Green Planner, cui si deve l’ideazione del format patrocinato da Parlamento Europeo, Ministero dell’Ambiente, Patto dei Sindaci, Enea, Fondazione Cariplo e Cnr, fornirà ai partecipanti tutta una serie di buone pratiche per giungere alla tappa in piena mobilità sostenibile.

cascina darsena.JPG
Sul sito gpecorun.it, infatti, si posso recuperare:

  • orari dei treni su cui caricare le biciclette per raggiungere la partenza
  • scambi di passaggi attraverso i siti di car sharing (se attivati in zona)
  • informazioni sulle modalità di car pooling
  • piste ciclabili da percorrere per giungere alla partenza senza inquinare
Nel dettaglio le Gp EcoRun prevedono anche:
  • uso di prodotti bio
  • mezzi di comunicazione a impatto zero o con compensazione
  • stampa di locandine su carta certificata FSC e in loco (a cura dei Comuni)
  • prodotti il più possibile a km zero (altrimenti anche questi saranno oggetto di calcolo della CO2 prodotta)
  • raccolta differenziata in loco (anche grazie ai contenitori forniti da Novamont, sponsor tecnico della tappa)
L’acqua distribuita è quella del Sindaco: a tutti i partecipanti verrà consegnata una borraccia affinché si possa essere autonomi nella gestione delle riserve acqua.

I bagni chimici sono gestiti dallo sponsor tecnico Toi Toi, che ha sede a pochi chilometri da Giussago

Costi iscrizione: 5 € (gratis i bambini sotto i 4 anni)

Materiali di approfondimento:

  • immagini (unoduetre)
  • locandina

Tutti i dettagli sono disponibili online (www.gpecorun.it), dove è anche possibile effettuare anche l’iscrizione.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.