PARCO DEL MINCIO: AVVIATO I LAVORI DI SFALCIO DEL FIORE DI LOTO a MANTOVA, GRAZIE e RIVALTA

Sono partiti con largo anticipo i lavori per la riduzione del fiore di loto che il Parco quest’anno esegue interamente con risorse ottenute da Regione Lombardia attraverso un bando dedicato ai gestori delle aree protette e riservato alle manutenzioni straordinarie e riqualificazione del patrimonio naturale, della sede e dei centri parco.

Siamo partiti con largo anticipo – spiega il presidente Pellizzer – e questo permetterà di controllare meglio la proliferazione della specie e l’intervento tempestivo sulle giovani foglie emerse, consente di evitare il più possibile la raccolta del materiale sfalciato. Un primo step di lavori si sta concludendo oggi e lo sfalcio ha interessato, oltre alle isole stabili, anche altre aree come quelle prospicienti la spiaggetta agli Angeli ,  a Grazie di Curtatone, alla Canottieri e anche a Rivalta.  L’espansione del rizoma è infatti da qualche tempo arrivata fino a là, comportando sì benefìci turistici ma anche provocando un aumento della spesa. Ma per evitare la proliferarne che in poco tempo sarebbe in grado di chiudere i canali interni all’ecosistema della zona umida, l’intervento si è svolto proprio oggi (18 maggio) anche a Rivalta”.

 

Altre uscite si susseguiranno fino alla fine di settembre. Per lo sfalcio l’ente utilizza il mezzo anfibio Truxor appositamente acquistato e altri mezzi messi a disposizione dalla Provincia di Mantova, l’ente che fino a tre anni fa si occupava di questa attività e al quale poi è subentrato il Parco.

I lavori consistono nella riduzione dei popolamenti presenti sul lago Superiore e Valli del Mincio per contenere e ove possibile eliminare la macrofita esotica ed evitare la chiusura dei canali e ridurre la massa vegetale che a fine stagione si accumula sul fondo del fiume.

Dal 1977 al 2015 a Mantova l’estensione delle isole della specie invasiva Nelumbo nucifera era aumentata di oltre il doppio, raggiungendo 65 ettari nel 2015 e ulteriore motivo di preoccupazione riguarda la colonizzazione da parte della specie in porzione delle Valli nelle quali non era presente.

Annunci

Rispondi