MANTOVA – AUDITORIUM MONTEVERDI: DEBUSSY CENT’ANNI DOPO. Conferenza-concerto di ENZO RESTAGNO 

Mercoledì 30 maggio alle ore 18 presso l’Auditorium Monteverdi, per i Mercoledì del Conservatorio curati da Albertina Dalla Chiara, il Conservatorio accoglie il noto musicologo italiano Enzo Restagno.

L’incontro s’intitola Debussy cent’anni dopo e celebra  il centenario della scomparsa di Claude Debussy avvenuta il 25 marzo del 1918 a Parigi, un anniversario che quest’anno tutto il mondo musicale onora. Enzo Restagno, che sta lavorando per la pubblicazione di un’ampia monografia dedicata al grande compositore francese, torna per la terza volta al Conservatorio per parlare di Debussy e del suo ultimo periodo compositivo e umano.Per l’incontro del 30 maggio illustra la meravigliosa sonata per viola, flauto e arpa, che Debussy scrisse nel 1915 e che faceva parte delle sei sonate in progetto per dare il suo contributo alla Francia e alla tradizione musicale francese, e torna poi all’inizio dell’attività compositiva di Debussy e alla piena maturità delle composizioni per pianoforte con la prima arabesca, la suite Pour le piano e Jardin sous la pluie da Estampes.

Le esecuzioni sono affidate agli allievi del Conservatorio di Mantova dei professori Fabio Bacelle, Enrico Diazzi, flauto – Grazia Colombini, Marco Polazzo, viola – Donata Cadoppi Chiara Mazzoni – Roberta Bambace, Rossana Arcuri e Giacomo Tora, pianoforte.

Enzo Restagno è stato professore di Storia della musica al Conservatorio di Torino, direttore artistico dell’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino e per oltre vent’anni direttore artistico del Festival Internazionale Mito, Milano-Torino settembre musica. E’ autore di numerosi testi dedicati a compositori del Novecento e contemporanei quali Luigi Nono, Luciano Berio, Arvo Paert, Aaron Copland, Alfred Schnittke, Sofia Gubajdulina, Gyorgy Ligeti ed altri. Di recente pubblicazioneRavel e l’anima delle cose Schoenberg e Strawinsky: storia di un’impossibile amicizia editi da Il Saggiatore che hanno avuto un notevole successo di pubblico e di critica

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.