VALEGGIO SUL MINCIO – FESTA DEL NODO D’AMORE: UN TORTELLINO È PER SEMPRE

Innamorati e bongustai, preparatevi ad un evento che da diverse edizioni oramai è stato in grado di mettere d’accordo tutti attorno ad una lunggissima tavola imbandita di circa 600 metri, più di 3.000 commensali, provenienti da tutta Europa. Stiamo parlando della Festa del Nodo d’Amore che si celebra Martedì 19 Giugno sul Ponte Visconteo a Valeggio sul Mincio. I protagonisti della serata sono i tortellini tipici della zona che fanno da accompagnamento ad una serata ricca di folklore e sapori.

Ad aprire la Festa, infatti, sarà sfilata di comparse in costume medievale, ispirata da una leggenda che narra di Malco, capitano della truppe viscontee, e Silvia, bella ninfa delle acque del Mincio, che non potendo restare per sua natura accanto all’innamorato, lascia a lui un fazzoletto annodato come pegno d’amore. Nei giorni di festa, ancora oggi, il fazzoletto dorato, simbolo dei due innamorati, viene proposto sulle tavole di Valeggio nel famoso Nodo d’Amore, un fagottino di pasta sottile arricchito da un delicato ripieno.Ideata e gestita dalla Associazione dei Ristoratori di Valeggio sul Mincio, la Festa coinvolge l’Amministrazione Comunale e tutte le Associazioni di categoria e conta sull’entusiasmo di un paese che, vanta oltre quaranta ristoranti i quali, tutti insieme, possono accogliere quasi tanti ospiti quanti sono gli abitanti del paese.

I numeri che caratterizzano la festa sono da record: lo sforzo congiunto di tutti i ristoranti associati coinvolge quasi 300 camerieri, un centinaio di cuochi e altrettanti sommelier. Sono 600.000 i tortellini fatti a mano uno ad uno, per i quali occorrono circa 500 kg di grana padano, 10.000 uova e 8 quintali di farina, 4.000 le bottiglie di vino Bianco di Custoza che accompagnano le pietanze e un migliaio quelle di spumante per l’aperitivo che dà il via alla serata.

Ma non saranno solamente le papille gustative a fare festa per il Nodo d’Amore, visto che dopo il tramonto, meravigliosi giochi di luce avvolgono i commensali e il Castello Scaligero a tempo di musica sino all’accensione di migliaia di candele, in sintonia con i suoni e i colori dei fuochi artificiali che illuminano la notte.

L’accesso alla serata è consentito solo con prevendita dei biglietti, da acquistare presso i ristoranti che aderiscono alla Associazione Ristoratori Valeggio o presso gli uffici della Pro Loco di Valeggio.

(GB)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.