CURTATONE – 170° della battaglia di Curtatone e Montanara: INTERVISTA AL MASTRO ARTIGIANO DANTE MORTET

di Mendes Biondo

Tra i protagonisti che sono stati presenti alla celebrazione del 170esimo della battaglia di Curtatone e Montanara vi era anche Dante Mortet, dell’omonima bottega artigiana, quinto nell’ordine delle generazioni che si sono susseguite di mani artigiane che hanno lavorato per Papi di tutto il secolo così come per personalità di spicco della politica e della cultura. Sua è la firma riportata dietro al testimone di bronzo che è stato dedicato al Prefetto Gabrielli in occasione del Primo Premio Città di Curtatone. Proprio in vista di questa celebrazione e dei prossimi sviluppi, abbiamo avuto modo di intervistare l’artista artigiano romano.

celebrazioni battaglia di Curtatone e Montanara7

Ci parli della sua bottega, quali sono stati i passaggi che lhanno resa celebre e che valore ha per lei?

La Bottega Mortet di Roma è una realtà importante per la Capitale. La nostra prerogativa principale è quella di produrre arte sacra così come produrre arte per le istituzioni romane e non solo. La mia famiglia ha lavorato per tutti i Papi nonché per i Capi dello Stato e da sempre siamo attenti a rinnovarci così come a portare avanti la tradizione culturale ed artistica italiana e della famiglia. In questo periodo, per esempio stiamo lavorando con moltissime celebrità di Holliwood con il progetto “Mano Artigiana”.

celebrazioni battaglia di Curtatone e Montanara8

da sx il Prefetto Gabrielli, Mortet ed il sindaco Bottani

Poter preparare un oggetto darte per celebrare il 170esimo della battaglia di Curtatone e Montanara, oltre che per celebrare il Capo della Polizia Gabrielli, che valore ha per lei?

Si è trattato di un grandissimo onore. Devo ammettere che senza le spinte provenienti da Daniela, oggi, non avrei avuto la possibilità di entrare in contatto con il Sindaco di Curtatone Carlo Bottani. Sono particolarmente colpito dal calore e dall’amore che mi è stato dato da questa comunità e non lo dimenticherò. L’idea di fondo era di produrre qualcosa di unico nel suo genere. Di medaglie e altre forme di premi ne erano stati realizzati diversi durante questi anni, così abbiamo pensato a qualcosa di nuovo. Ecco che è nato il “testimone” che unisce la simbologia della quercia con l’ulivo della pace. Sono simboli particolarmente cari alla nostra tradizione italiana e sono elementi evocativi per un “testimone” che deve essere spinta al concorrere ed al correre sempre verso il meglio. È importante avere dei punti di riferimento da emulare e credo che il Prefetto Gabrielli sia uno dei migliori da tenere in considerazione.

Guardiamo ora al futuro della Mortet come Bottega darte

Il futuro per noi è molto importante anche perché l’artigianato italiano – che non è preso sufficientemente in considerazione dalle istituzioni italiane – ha bisogno di spazi e ha bisogno di essere riconosciuto ufficialmente attraverso spazi ed opportunità di sviluppo. Per noi si tratta di un sacrificio quotidiano. Tra i progetti che maggiormente mi vedono impegnato in questo momento c’è quello di Mano Artigiana (si può trovare su www.manoartigiana.it) dove realizzo le sculture delle mani di artisti più o meno famosi. Ad oggi abbiamo fatto quelle di Martin Scorsese, Robert De Niro e Quentin Tarantino ma siamo aperti ad altre personalità così come stiamo lavorando per un grosso progetto che ci vedrà coinvolti direttamente nella città di New York City.

Nella celebrazione di Curtatone e Montanara ero presente con mio figlio perché credo nel valore delle generazioni future, che possano vedere quanto è stato fatto nel passato e quanto è ancora importante fare nel presente.

Oggi un artigiano, in Italia, ha bisogno di essere formato anche nelle lingue come l’inglese o lo spagnolo. Dobbiamo essere pronti a trasformare il nostro oggi in un futuro migliore per tutta la categoria.

I sacrifici di un artigiano non gli permetteranno certo di avere una Ferrari in garage, ma almeno potremo avere la soddisfazione di averla costruita con le nostre mani.

 

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.