MANTOVA – MESSER VERDELATESTA E LA SUA CORTE SI PRESENTANO AL PUBBLICO NEL VESTIBOLO DI SANT’ANDREA

di Mendes Biondo

Messer verdelatestaChi è questo papero messere che sta raccogliendo consensi da tutta Italia?  Come mai la sua corte si raccoglierà sabato 8 settembre nel vestibolo Sant’Andrea?  Che cos’è il codice a cuore di cui tanto si parla durante le sue avventure?  

Procediamo con calma, una risposta a tutto si può trovare, specie se di mezzo c’è Messer VerdelaTesta, protagonista del romanzo scritto da Elena Pagani ed ambientato nelle città più belle d’Italia, tra le quali Mantova.

Immaginate un germano reale nato senza una zampina, che parla di sé utilizzando il plurale maiestatis, che si innamora di un divertente personaggio di nome Urfido, e che – a mo’ di Don Chisciotte – affronta il proprio mulino a vento che è la StregaNana.

La creatrice di questo personaggio, che si batte per portare alla ribalta i temi sociali dell’omosessualità e la lotta alla discriminazione, scaturisce dalla prolifica penna di Elena Pagani, Maestro d’arte ed assistente Capo Coordinatore della Polizia Scientifica, già nota al pubblico nazionale per aver identificato mediante un lavoro di ricostruzione del volto tramite dichiarazioni di un testimone, il volto del capobranco dello stupro di gruppo consumatosi a Rimini lo scorso anno.

Elena Pagani.JPG

Proprio per presentare le gesta di Messer VerdelaTesta e per far sfilare i personaggi letterari di Elena Pagani, l’editore Giulio Girondi de Il Rio Edizioni assieme con l’autrice, hanno pensato ad un evento capace di coinvolgere grandi e piccini. Sabato 8 settembre, infatti, a partire dalle ore 14.30 il vestibolo di Sant’Andrea vedrà l’arrivo di Messer VerdelaTesta in persona, assieme al principe Filippo, alla perfida StregaNana, a due contessine e ad EleBella.

Ad interpretare i vari personaggi saranno, rispettivamente, il Maestro Sopranista Angelo Manzotti, il sarto storico Paolo Tirelli, Roberto Bonichini in arte Robertino di Mantova, le piccole Anna e Angelica ed Elena Pagani stessa. Ciò che contraddistinguerà questo evento è il fatto che tutti i personaggi indosseranno costumi d’epoca rinascimentale realizzati per l’occasione dal sarto storico e costumista Paolo Tirelli, mentre le acconciature verranno realizzate dagli studenti del For.Ma di Mantova diretti dalla professoressa Roberta Battista.

cuore 1144

Tengo particolarmente a questo progetto – ha raccontato la scrittrice Pagani – anche perché Messer VerdelaTesta è un personaggio che si batte per contrastare le discriminazioni di ogni genere. Questa storia ha ottenuto sette patrocini tra i quali cinque Comuni (Castello Montegiove, Gradara, Corinaldo, Curtatone e Mantova), Arcigay Italia e l’Ente Olivieri Biblioteca e Musei Oliveriani di Pesaro. Voglio anche ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per la buona riuscita del libro e degli eventi ad esso collegati.

Messer VerdelaTesta, inoltre, ha anche una sua colonna sonora interamente inedita realizzata dal M° Carlo Cantini.

Si tratta di un grande tributo alla mantovanità – ha sottolineato l’autrice Elena Pagani – in quanto l’autrice, parte delle vicende ed il team che mi sta seguendo in questo viaggio meraviglioso sono tutti mantovani doc!

Elena Pagani sarà presente anche alla tavola rotonda dedicata alle storie LGBT, organizzata da Arci Gay Mantova all’interno del Cubo Studio di Via XX Settembre in programma per domenica 9 settembre alle ore 18.00.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.