GAZOLDO D/IPPOLITI – EVENTI ALLA POSTUMIA: concerto – Simposio internazionale di arte contenporanea e presentazione del romanzo “Angelina”

BARBARA PARKER KOSTNER e ALEXANDRA STRADELLA

Gli appuntamenti di domenica 28 ottobre all’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti sono fitti d’interesse: il concerto di Barbara Parker Kostner e Alexandra Stradella – il Simposio internazionale di arte contenporaneo “Gli ex voto”  e la presentazione del romanzo di Paolo D’Anna, “Angelina.

Alle 16.00, ad aprire la serie di appuntamenti sarà il concerto per pianoforte e violino con BARBARA PARKER KOSTNER e ALEXANDRA STRADELLA.

  • Ballata N. 2 in Si minore per pianoforte di Franz Liszt
  • Sonata in Do minore n. 3 per violino e pianoforte di Edvard Grieg
  • Allegro molto ed appassionato, Allegretto espressivo alla Romanza, Allegro animato
  • Prestissimo
  • Tzigane per violino e pianoforte di Maurice Ravel

BARBARA PARKER KOSTNER. Inizia a 5 anni lo studio del violino e prosegue i suoi corsi accademici all’Università Pontificia Cattolica a Santiago del Cile. Vincitrice del Concorso dei Solisti presso quella Università e dei Giovani Talenti dell’Orchestra Sinfonica di Concepciòn, nel 2011 si trasferisce in Germania e nel 2016 si diploma col massimo dei voti al Conservatorio di Musica di Verona. Pluripremiata in concorsi italiani, nel giugno di quest’anno è stata selezionata per far parte della accademia orchestrale della “Jenaer Philarmonie” in Germania.

ALEXANDRA STRADELLA. Inizia gli studi del pianoforte a 5 anni a Sirmione e poi al Conservatorio di Brescia. Si diploma in seguito al Conservatorio di Verona, lì completando anche il Biennio Solistico, col massimo dei voti e la lode. Ottiene allori prestigiosi in Italia ed all’estero sia come pianista solista che come camerista. Svolge un’intensa attività didattica presso la Scuola Civica di Sirmione e presso l’Accademia Musicale BAM di Bedizzole.

A seguire Simposio Internazionale di Arte Contemporanea “Gli ex voto”

L’edizione 2018 del Simposio Internazionale di Arte Contemporanea, realizzata dall’associazione austriaca K – Institut Fuer Kunstinitiativen e curata da Paola Artoni, è stata dedicata al tema degli Ex voto ed è diventata un vero e proprio percorso a tappe, dalla primavera all’autunno. La prima fase si è svolta a Grazie a maggio ed è stata raccontata in una mostra allestita nel chiostro del Santuario della Beata Vergine, la seconda si è tenuta in settembre a Casale Monferrato in Palazzo Trevigi e le opere sono state esposte nel Castello del Monferrato in una mostra nata in collaborazione con Daria Carmi, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Casale Monferrato e Raffella Rolfo, Direttore Ufficio Beni Culturali e per l’Edilizia di Culto della Diocesi di Casale Monferrato. La terza tappa si svolge nella Rocca Palatina di Gazoldo degli Ippoliti grazie all’ospitalità dell’Associazione Postumia e diventa la narrazione di questa esperienza. Il simposio di Grazie e Casale Monferrato, reso possibile dalla collaborazione con i Comuni di Curtatone, Casale Monferrato, la Diocesi di Casale Monferrato e l’Ente Trevisio, il rettorato del santuario delle Grazie, l’Ente Santuario Madonna di Crea e Progetto Gonzaga, ha visto la partecipazione di artisti italiani, austriaci e giapponesi.

Assmann e Tomasi.JPG
Il progetto ha infatti coinvolto Peter Assmann, Giovanni Bonardi, Mariano Bottoli, Marco Briolini, Stefania Dolce, Elena Caterina Doria, Iris Devasini, Thomas Enzenhofer, Ursula Guttmann, Markus Anton Huber, Walter Kainz, Marion Kilianowitsch, Marina Maggioni, Maria Meusburger-Schaefer, Hikari Miyata, Piergiorgio Panelli, Josef Ramadeser, Giovanni Saldì, Valentina Sforzini, Ida Valentina Tampellini, Andrea Sante Taddei.

Nella Rocca di Gazoldo sarà presentato il catalogo (edizioni Universitas Studiorum, collana “Esercizi d’arte”), con testi di Paola Artoni, Daria Carmi, don Stefano Savoia e il reportage fotografico di Marina Tomasi.

Nella sala dei concerti sarà esposta una selezione di opere realizzate durante il simposio di Grazie e sarà proiettata una sequenza del reportage dedicato al simposio di Casale Monferrato.

La serata termina con la presentazione del romanzo “Angelina” di Paolo D’Anna

“è qui che sento ancora le vostre voci, è qui che vi ascolto in un bisbiglio corale che cresce come un concerto”

Agli ospiti che interverranno all’incontro verrà consegnato un omaggio da parte dell’Autore.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: