GAZOLDO D/IPPOLITI – LA VITA NON FINISCE CON LA DIAGNOSI: PROGETTO DI ELENA MANTESSO

Elena Mantesso.jpg

DOMENICA 18 NOVEMBRE nuovo incontro con la cultura alla Postumia di Gazoldo degli Ippoliti, organizzati dal direttore artistico Nanni Rossi.

Alle ore 16.00, a Rocca Palatina-Palazzo Pacchelli Bosoni, ELENA MANTESSO (Sente-Mente) presenterà il progetto «La vita non finisce con la diagnosi». A dialogare con l’autrice, Marco Morelli, direttore responsabile della rivista “Mantova chiama Garda”.

Questo importante progetto nasce dalla dirompente esigenza di dar voce a coloro che convivono con la demenza; nasce dalla necessità di restituire rispetto, dignità e speranza nel cuore delle famiglie.
Il primo desiderio di chi con-vive con l’Alzheimer è essere visto, essere riconosciuto come persona e non come la somma dei suoi sintomi… Togliere le etichette è il primo atto di rispetto e di dignità… Ricordati sempre: SPESSO DOVE C’E’ UNA CASCATA COMPARE UN ARCOBALENO!

L’incontro prosegue con Paolo Capelli in «TAZIO NUVOLARI Sorrisi e lacrime all’ombra del Torrazzo» commenti dell’autore in margine al suo libro “Il coraggio & la paura

Il Circuito di Cremona, banco di prova per telai e motori, nel 1924 – sul percorso delle 200 miglia – ha visto il debutto della mitica Alfa Romeo P2, subito portata al successo da Antonio Ascari alla (assurda) velocità di oltre 195 chilometri orari! E Tazio Nuvolari che ci faceva nella “capitale della velocità”? Ce lo spiegherà appunto il cremonese PAOLO CAPELLI, giornalista, scrittore, fotografo e tra i più autorevoli esperti e storici del motorismo nazionale e internazionale.

Concluderà il pomeriggio la “saga motoristica” il grande fisarmonicista NICOLA ALBERTO MORELATO che eseguirà alcuni brani collegati al mito di Tazio Nuvolari (tra i quali la celeberrima “Nuvolari” di Lucio Dalla), l’“Aria secunda” di Pachelbel e il “Mosaico espanol” di Felice Fugazza.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.