MANTOVA – GIORNATA MONDIALE DEL DONATORE DI SANGUE 14 GIUGNO E CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE #GIALLOPLASMA

avis 1.jpgIn occasione della “Giornata Mondiale del Donatore di Sangue” che si celebra il venerdì 14 giugno, l’AVIS provinciale intende ringraziare tutti i donatori mantovani che ogni giorno donano una parte di se per permettere di curare i malati negli ospedali mantovani e in quelli di altri ospedali intra ed extra regione.

Il Grazie di AVIS va anche agli oltre mille Volontari e dirigenti, ai Medici ed agli Infermieri AVIS ed ai nostri dipendenti. Dobbiamo essere orgogliosi di quello che siamo, i mantovani sono un popolo generoso e solidale e lo dimostrano ogni giorno. In questo periodo è arrivata ad AVIS Provinciale Mantova una forte e precisa richiesta dal Centro Nazionale Sangue e delle Istituzioni Sanitarie locali che si sono espresse con chiarezza: nella provincia mantovana occorre aumentare la raccolta di plasma.

Nell’ultimo anno l’utilizzo di sacche, e quindi il bisogno si sangue intero, da parte egli Ospedali si sta assestando perché gli Ospedali stanno attuando precise politiche e procedure per un utilizzo sempre più attento del sangue al fine di evitare qualsiasi spreco di un bene così prezioso.

Per contro, sta aumentando considerevolmente la richiesta di plasma ed AVIS ha scelto di mobilitarsi in massa, partendo proprio oggi 14 giugno 2019, con la nuova campagna di comunicazione #gialloplasma.

Filo conduttore di tutta la campagna nazionale è il giallo, colore del plasma ed elemento cromatico che “fa la differenza”, rendendo uniche e speciali tutte le situazioni in cui compare.

elisa turrini.jpg

“Parola d’ordine dei prossimi mesi per tutti gli eventi AVIS – dichiara la Presidente di AVIS Provinciale Mantova Elisa Turrini – sarà sensibilizzare i cittadini per spiegare cos’è, come avviene e a cosa serve la donazione di plasma ed iscrivere nuovi Donatori per rispondere a questo attuale bisogno. Tutta la provincia mantovana si tingerà di GIALLO AVIS”

Ma cosa sappiamo sul plasma?

Si tratta della parte liquida del sangue, riconoscibile per il suo colore giallo paglierino.

“Il plasma è importantissimo – spiega il Dott. Enrico Capuzzo, Direttore Sanitario di AVIS Provinciale e Medico del Centro Trasfusionale dell’ASST Mantova – viene utilizzato come tale per trasfusioni nel trattamento di complicanze di alcuni tipi di tumore e nei pazienti che hanno subito avvelenamenti o ustioni gravi e soprattutto per produrre moltissimi farmaci salvavita (plasma-derivati lavorati dall’industria di frazionamento) per il trattamento di patologie su base autoimmune, carenze immunitarie congenite o causate da tumori del midollo osseo, malattie epatiche e renali, emofilia e altre malattie emorragiche. Diversamente dalla donazione del sangue intero, durante la quale il sangue prelevato dal braccio finisce direttamente in una sacca, nella plasmaferesi si preleva il sangue intero, si separa la componente liquida e si restituisce la componente cellulare durante la donazione stessa.”

Il prelievo per la plasmaferesi viene effettuato attraverso una macchina specifica e, poiché il procedimento è più elaborato, richiede un tempo maggiore rispetto alla donazione del sangue (da 40 a 50 minuti). L’intervallo minimo tra una donazione di sangue intero e una di plasma è di 30 giorni. La donazione di plasma è anche particolarmente indicata per le donne infatti, al contrario della classica donazione, non incide sui globuli rossi e nemmeno sui livelli di ferro dell’organismo, proprio perché vengono rimessi in circolo nell’organismo subito dopo l’estrazione del plasma.

“Obiettivo di AVIS – continua la Presidente – sarà innanzitutto quello di sensibilizzare i 17.600 donatori mantovani perché ognuno di loro cerchi di inserire fra una donazione di sangue intero e l’altra almeno una donazione di plasma all’anno.  Per poter dare una risposta concreta alle crescenti necessità dei malati come indicato dal Centro Nazionale Sangue è indispensabile anche incrementare il numero dei donatori. Facciamo quindi un appello a tutti i mantovani e siamo sicuri che loro riusciranno, come sempre nelle occasioni importanti dove c’è un bisogno reale, a rispondere con la generosità che li contraddistingue. AVIS ha bisogno di voi!”

I Donatori AVIS per poter essere abilitati anche alla donazione di plasma potranno contattare la propria AVIS o il personale sanitario dell’Unità di Raccolta di AVIS Provinciale allo 0376.364944 interno 3.

Per iscriversi ad AVIS e poter fare l’iter di idoneità per diventare donatori di sangue e plasma, basta invece contattare una delle 92 AVIS della provincia (www.avis.mantova.it), avere un’età compresa fra 18 e 60 anni, pesare più di  50 kg. ed essere in buone condizioni di salute. L’idoneità alla donazione viene stabilita da un medico mediante un colloquio, una valutazione clinica e una serie di esami di laboratorio previsti per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.