BUSCOLDO – “RIGOLETTO” PER LIRICA D’ESTATE, L’8 LUGLIO IN PIAZZA LOMBARDELLI

Come da tradizione, ormai da 16 anni consecutivi, torna a Buscoldo, in piazza Lombardelli, Lirica d’estate, a conclusione della XXIII stagione artistica del Teatro comunale “Giuseppe Verdi”. Lunedì 8 luglio, con inizio alle ore 21.15, verrà rappresentato “Rigoletto”, opera in tre atti di Giuseppe Verdi su libretto di Francesco Maria Piave e rappresentato per la prima volta al Teatro della Fenice di Venezia nel 1835.

LIRICA D'ESTATE 2

«Rigoletto, una delle opere più riuscite di Giuseppe Verdi – ha dichiarato il Maestro Daniele Anselmiè piacevole da ascoltare, facile da ricordare per alcune delle sue arie, tra cui “La donna è mobile e non è vero che l’opera lirica sia in declino, anzi tutt’altro e non siamo gli unici a proporla in estate in piazza». A Buscoldo verrà rappresentata l’opera originale che prevede anche il balletto nella parte iniziale, così come venne rappresentata a Parigi, dove i francesi erano abituati al balletto.

Il Maestro Daniele Anselmi ha anche espresso la sua volontà e idea di portare Rigoletto a Mantova ogni anno, in piazza Castello, come l’opera che meglio rappresenta la nostra città e la nostra storia.

L’idea verrà spiegata nel corso della serata di giovedì 4 luglio al teatro Verdi, alle ore 21, dove il Maestro Anselmi presenterà come da tradizione ormai in questi ultimi anni, l’opera con storie e aneddoti e alla serata prenderanno parte anche alcuni interpreti dello spettacolo.

Da ricordare, ad esempio, che la musica dell’aria La donna è mobile, era stata composta alcuni anni prima per la banda di Busseto. Quando Verdi chiese a Francesco Maria Piave di scrivere il testo, quest’ultimo non riuscì subito a trovare le parole giuste. Poi nel giro di qualche giorno nacque l’aria che noi tutti conosciamo e che anche i gondolieri veneziani, all’indomani della prima esecuzione, cantavano a squarciagola.

«Rigoletto, assieme al Trovatore e alla Traviata – ha proseguito il maestro Anselmi – fa parte del cosiddetto trittico di opere del periodo romantico, dopo quello Risorgimentale, della gioventù di Verdi».

LIRICA D'ESTATE 1.jpg

Ad esibirsi in piazza Lombardelli a Buscoldo saranno l’orchestra del teatro Verdi composta da 50 musicisti, il coro Opera house con 35 elementi, le scene e i costumi sono affidati a Fantasia in re di Reggio Emilia. Concertatore e direttore il Maestro Daniele Anselmi mentre la regia è affidata nuovamente a Giovanna Nocetti.

I personaggi e gli interpreti sono Orfeo Zanetti (il duca di Mantova), Marzio Giossi (Rigoletto, il buffone di corte), Natalia Roman (Gilda, figlia di Rigoletto) che in questo periodo si sta esibendo proprio con Rigoletto in un tour in Cina e che arriverà in Italia venerdì per iniziare le prove, Antonio Marani (Sparafucile, il sicario), Monica Minarelli (Maddalena, sorella di Sparafucile), Giulia Alletto, la giovane vincitrice della borsa di studio elargita dal Comune di Curtatone nel corso dell’ultimo Concorso internazionale Ismaele Voltolini e che arriva da Palermo (Giovanna, custode di Gilda), Gabriele Bolletta (il conte di Monterone), Alessandro Calamai (il cavalierie Marullo), Stefano Consolini (il cortigiano Matteo Borsa), Ale Martinello (il conte di Ceprano) e Rosita Fiocco (la contessa di Ceprano e un paggio della duchessa).

«Siamo contenti e anche curiosi ogni anno di conoscere l’opera rappresentata a Buscoldo – ha commentato il sindaco Carlo Bottaniun appuntamento che sentiamo importante e da sostenere ogni anno».

Il Maestro Anselmi ha anche annunciato in anticipo il titolo dell’opera di Lirica d’estate del prossimo anno che sarà “Cavalleria rusticana”.

Info e prenotazioni al numero 0376/410008 oppure teatroverdibuscoldo@gmail.com

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.