FORNISCE AUTOCERTIFICAZIONE FASULLA AI CARABINIERI: DENUNCIATO INDIANO FERMATO AD ACQUANEGRA SUL CHIESE

Acquanegra s/Chiese, 28 aprile – Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Viadana relativi alle regole imposte sui divieti di movimento al fine di contenere il contagio del coronavirus, che, in base alle norme recentemente introdotte, prevedono ora sanzioni amministrative per i trasgressori.

Piazza Acquanegra

Un ragazzo indiano domiciliato nel cremonese, S.K. classe 1991, è stato fermato nella giornata di ieri dai militari della Stazione di Acquanegra sul Chiese in via Montanari durante un controllo alla circolazione stradale, e alla domanda dei Carabinieri riguardo alle sue generalità e al suo spostamento ha fornito una autocertificazione che indicava come motivo di spostamento il lavoro presso una ditta di Bolzano.

I militari però, a seguito di accertamenti, appuravano l’inesistenza di questa ditta e constatavano lo stato di disoccupazione del soggetto, che aveva quindi fornito una dichiarazione falsa.

Cosi, al termine degli accertamenti il ragazzo veniva deferito all’Autorità Giudiziaria di Mantova per falsa attestazione a Pubblico Ufficiale, oltre che essere sanzionato per l’inosservanza ai divieti di movimento imposti dai recenti decreti (essendo stata commessa la violazione a bordo di un autoveicolo, non è ammesso il pagamento in misura ridotta e dovrà corrispondere un importo di 400 euro).

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.