CATTURATI TRE SEDICENNI AUTORI DEI FURTI A BAGNOLO SAN VITO DURANTE IL LOCKDAWN

Bagnolo San Vito, 31 maggioI carabinieri del Stazione di Bagnolo San Vito hanno denunciato, a seguito di complessa ed articolata indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni di Brescia, tre minori, italiani, sedicenni, poiché ritenuti responsabili di due furti in esercizio commerciale, commessi durante il lockdown, nottetempo e a volto travisato.

Il primo è accaduto lo scorso 17 marzo, presso la ricevitoria/tabacchi di Bagnolo San Vito che si trova in Strada Romana Zuccona. In quella circostanza, i giovani hanno portato via un bottino consistente fatto di stecche di sigarette, per un valore di oltre settemila euro, ed il fondo-cassa che ammontava a poco più di cinquecento euro.

BAGNOLO SAN VITO - FURTI ESERCIZI COMMERCIALI - CARABINIERI DENUNCIANO TRE MINORENNI1

L’altro furto invece risale al successivo 29 marzo presso il Circolo ACLI di San Biagio dove, dopo aver squagliato una finestra in plexiglass, sono stati rubati superalcolici, per un valore di duecento euro e trenta euro, in monete, custodite nel registratore di cassa. Tale ultimo furto aveva particolarmente colpito l’opinione pubblica in considerazione degli scopi e delle finalità dell’associazione.

BAGNOLO SAN VITO - FURTI ESERCIZI COMMERCIALI - CARABINIERI DENUNCIANO TRE MINORENNI3

A tradire i ragazzi è stato in primis l’abbigliamento indossato al momento dei colpi e ripreso dai sistemi di videosorveglianza. Al resto ci hanno pensato i carabinieri che in maniera certosina hanno ricostruito nei particolari entrambi gli eventi.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.