CENA DEGLI ARTISTI MANTOVANI RIMANDATA AL 2021

MANTOVA – La “Cena degli artisti mantovani”, solitamente prevista a metà ottobre è costretta ai “box” per uno stop and go a causa della pandemia. L’appuntamento, che ha il duplice scopo da un lato favorire la contaminazione dell’esperienze vissute in questi anni dai vari addetti ai lavori e dall’altro promuovere la cultura popolare locale, tornerà il prossimo anno con la medesima formula.

Una cena che non lasciava nulla al caso visto che poneva la debita attenzione tanto all’aspetto artistico, con vari momenti di socializzazione ove molti dei presenti avevano modo di esprimere i loro “talenti” e l’accresciuto bagaglio di esperienza, quanto a quello ludico gastronomico.

Sin dalla prima edizione l’interesse riscontrato tra gli addetti ai lavori è stato un continuo crescendo e questo ha fatto anche da stimolo tra i promotori che confidavano di poter festeggiare con questa edizione l’inizio del secondo quarto di secolo di vita dell’appuntamento.

Nonostante ciò gli organizzatori, vale a dire i responsabili del ristorante “Il Nespolo” di S. Biagio con il convinto supporto del cantastorie, poeta, autore e scrittore Wainer Mazza, non sono rimasti con le mani in mano anzi….

Il loro intento, infatti, è stato quello di non lasciare “soli” i personaggi che erano soliti animare questo affascinante evento. Quindi lo fanno realizzando una litografia a colori in formato A3 che ricorda vari momenti della “Cena degli Artisti”.

La litografia è pronta e la si può ritirare sia alla Galleria “Atelier des Arts” di vicolo della Mainolda, 19 a Mantova il pomeriggio dal martedì al sabato sia al Ristorante Nespolo di San Biagio.

Sulla base dei medesimi stimoli sono in preparazione altre due litografie che ricorderanno la gloriosa Festa in Piaseta del 12 dicembre che con il 2020 spegne le 45 candeline e che il suo regolare svolgimento è ad oggi in forse.

Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.