MANTOVA DOCET Storie di una città fantastica, il nuovo libro di GILBERTO SCUDERI

Il Rio Edizioni porta in libreria il primo libro della nuova collana “LOCI” diretta da Davide Bregola e dedicata a Mantova, ai suoi scrittori e a episodi poco noti della sua storia MANTOVA DOCET Storie di una città fantastica, il nuovo libro di GILBERTO SCUDERI.

Dalla quarta di copertina di Paolo Boldrini, Direttore della “Gazzetta di Mantova”: «Esce un nuovo libro di Gilberto Scuderi? Finalmente una buona notizia, in mezzo a tante negative. L’autore è una penna brillante, uso a proposito un termine antiquato – come chi scrive – per indicare un artigiano della scrittura nel senso più nobile del termine.

Gilberto è un po’ romanziere e un po’ cantastorie, viaggia su un binario ideale che ha radici profonde nel passato e lo sguardo attento sul presente. La “Gazzetta di Mantova” è al tempo stesso lo spazio che ospita la sua arte ma anche la fonte che la alimenta. Lo stile è brillante, non a caso gli ho affidato la rubrica che fu del maestro di tutti noi, Renzo Dall’Ara, capace di affrontare qualsiasi argomento con leggerezza, senza prendersi troppo sul serio. Con una vena di sana ironia. Ho solo cambiato il titolo: Amarcord con Renzo e C’era una volta con Gilberto. La qualità è la stessa. Garantita».

Con penna precisa e ironica Gilberto Scuderi ci racconta aneddoti e situazioni che hanno reso grande Mantova: Dante e Petrarca, il cavallo di Napoleone e i Nobel per la letteratura vanno a braccetto con Tex Willer e Shakespeare in un crescendo di colpi di scena. Pensare a un grande nome, anche uno solo tra i tanti citati – Cellini, Vivaldi, Mozart, Andersen, l’imperatrice Sissi, Dickens, Buffalo Bill, Maciste, Alberto Sordi, forse anche Ezra Pound – e sapere che è stato nella città di Virgilio arricchisce il nostro sguardo e ci induce a scrutare palazzi e contrade con occhio più limpido. Mantova docet è il livre de chevet che ognuno dovrebbe avere sempre con sé, a portata di mano.

GILBERTO SCUDERI, giornalista, da anni scrive per il quotidiano “Gazzetta di Mantova” articoli dedicati a vari aspetti della cultura e dell’editoria con un respiro che spesso trascende i confini virgiliani. I testi qui raccolti sono in parte inediti e in parte frutto di rielaborazioni di articoli che ha pubblicato negli ultimi trenta o quarant’anni su diverse testate, principalmente sulla “Gazzetta”. Sono la riscrittura di contenuti scelti di letteratura, storia e costume, che accanto a grandi scrittori italiani e di tutto il mondo includono personaggi celebri in ambito locale, secondo il principio di égalité.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.