DISABILITÀ GRAVE: ALTRI 2,3 MILIONI DI EURO STANZIATI DA REGIONE LOMBARDIA. GRANDE ATTENZIONE VERSO I PIÙ FRAGILI

MILANO – La Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, ha approvato un ulteriore stanziamento di 2.330.000 euro per il supporto alle persone con disabilità grave.

“Per velocizzare le procedure, non sarà necessario – chiarisce Bolognini – aprire un nuovo bando. Gli Ambiti territoriali e i Comuni potranno procedere a scorrere le graduatorie già attive nell’anno in corso, così da procedere rapidamente al sostegno di un numero di persone più ampio possibile”.

PRIORITÀ PER LA GIUNTA – “Per Regione Lombardia – sottolinea l’assessore – le politiche nei confronti delle persone con disabilità e delle loro famiglie sono una priorità che confermiamo costantemente con i fatti. Ogni giorno energie e impegno ci portano a fare sempre di più e sempre meglio per supportare i più fragili. È il caso, per esempio, anche di quest’ultimo provvedimento approvato, con risorse aggiuntive. Si tratta di somme che andranno ad aiutare concretamente e in tempi rapidi le persone con disabilità grave e le loro famiglie”.

IL DETTAGLIO DELLE RISORSE RIPARTITE PER ATS – “Questi 2,3 milioni di euro – conclude Bolognini – andranno a integrare le risorse annuali destinate alla Misura B2, dedicata alle persone in condizione di disabilità grave. La somma complessiva è già stata ripartita per ATS, perché vogliamo che il sostegno della Regione arrivi in tempi brevi a chi ne ha bisogno”.

Di seguito il dettaglio della distribuzione delle risorse per ATS di riferimento:

  • – ATS della Città Metropolitana di Milano: 814.685,17 euro;
  • – ATS dell’Insubria: 344.661,72 euro;
  • – ATS della Montagna: 69.207,58 euro;
  • – ATS della Brianza: 279.636,79 euro;
  • – ATS di Bergamo: 246.380,66 euro;
  • – ATS di Brescia: 262.334,89 euro;
  • – ATS della Valpadana: 182.036,53 euro;
  • – ATS di Pavia: 131.056,66 euro. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.