ALBERGHI E STRUTTURE RICETTIVE, 207 I PROGETTI CHE SARANNO FINANZIATI DA BANDO REGIONE LOMBARDIA DI 25 MILIONI DI EURO

Importante riscontro per il bando ‘Sostegno alla competitività delle strutture ricettive alberghiere e delle strutture ricettive non alberghiere all’aria aperta’, con una dotazione finanziaria di 25 milioni. Sono ben 207 le domande che saranno finanziate per realizzare e riqualificare alberghi e strutture ricettive in tutta la Lombardia.

“Un successo notevole, l’ennesima dimostrazione del sostegno di Regione Lombardia al settore del turismo e la voglia degli operatori di ripartire – dice Lara Magoni, assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda – oltre ai sostegni che abbiamo voluto riconoscere con ‘Si! Lombardia’ a tutte le categorie dimenticate anche nel settore turistico dal Governo, sapevamo che era necessario puntare sugli investimenti”.

“Il turismo lombardo – prosegue – ha vissuto un anno e mezzo difficilissimo: primo a fermarsi, poi un’estate insolita sostenuta prevalentemente dal turismo domestico e infine la chiusura degli impianti sciistici a poche ore da una possibile ripartenza”. “Per un territorio come la Lombardia che è al 40% montano, sono dei colpi – afferma l’assessore – dai quali tanti non avrebbero saputo riprendersi. Quanto c’è stato da rimboccarsi le maniche, invece, i nostri imprenditori hanno risposto presente”.

“Voglio ringraziare – rimarca Magoni – tutti gli operatori che hanno dimostrato con i fatti tutta la forza, l’energia, la passione e la resilienza della Lombardia. Avrebbero potuto gettare la spugna dopo mesi di buio assoluto e invece hanno deciso di investire. Ecco, questo è il popolo lombardo, che non molla mai e crede ciecamente nella sua terra”.

“Il bando – ricorda l’assessore – chiedeva di puntare sulla qualità, efficienza, servizi all’avanguardia, competenza e strutture moderne: i valori aggiunti per l’attrattività in Lombardia, che ha la determinazione di voler tornare tra le mete più ambite a livello nazionale ed internazionale. Grazie all’impegno e alla fiducia dei nostri operatori, sapremo riconquistare il ruolo centrale che ci spetta”.

Lo stanziamento di 25 milioni di euro è dedicato alle micro, piccole e medie imprese. La misura finanzia al 50% e a fondo perduto progetti per un investimento minimo complessivo di 80.000 euro, con la possibilità di ricevere un contributo massimo fino a 200.000 euro per progetti che rientrino nei seguenti macro-temi: enogastronomia & food experience; natura & green; sport & turismo attivo; terme & benessere; fashion & design; business congressi & incentive.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.