Gilgamesh Edizioni esce in libreria con AUTOCRONACA, un libro firmato DAVIDE MARCHI illustrato da ANDREA PILATI

Un nuovo e particolare progetto editoriale quello che Gilgamesh Edizioni ha dato recentemente alle stampe. Una raccolta di aforismi accompagnati da altrettante illustrazioni, il tutto ad opera di due autori mantovani, Davide Marchi (autore dei testi) e Andrea Pilati (autore delle illustrazioni).

Il titolo del libro è AUTOCRONACA, uno scartafaccio disposto foglio dopo foglio quasi a dipingere una linea discontinua di mezzeria, componendo così una direzione senza una fine, senza uno stop. Senza un termine. Un lavoro di accumulo, un falso diario distillato e redatto giornata dopo giornata, scansando le fatiche scagliate dai patimenti e dalle interferenze rumorose del contingente, stringente e finalizzato al solo mordere la pagnotta. Per accampare una vita. Ancora una volta.

L’ autore dei testi, Davide Marchi, si tiene alla larga dalle accademie, dalle conventicole culturali, dalle cattedre e dai tappeti rossi. Non ha vinto nessun premio letterario ma aspira al Nobel, soltanto per indossare almeno una volta nella vita il frac e sembrare quasi magro.

La prima e ufficiale presentazione del libro avverrà sabato 16 ottobre 2021 alle ore 17,00 all’interno dello spazio GROW di Strada Ghisiolo, 27 a Mantova, presso lo Studio dell’architetto Nicola Salami.

Davide Marchi è nato a Bolzano e attualmente risiede in una frazione incontaminata di San Benedetto Po. Là, in mezzo a gatti, nutrie, pioppi, gramigna ed erba medica, s’ingegna e riflette e raramente si annoia. Il paesaggio lo avvolge e lo strega, fin quasi a rapire il suo equilibrio.

Quarta di copertina:

“Un viaggio a invertire le rotte.

Un viaggio immune da destinazioni e inconsistenti indirizzi.

La strada è macinata e masticata con fatica e sudore ma scevra da filtri o ipocrisie di sorta.

Si sistemano i passi uno distante l’altro con cadenza intima e intensa, e forse in men che meno un “happy-end”.

Così arrivano i frammenti intercettati in questa raccolta: pungenti e intemerati, confezionati con un senso sentimentale autentico.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.