MOTORI DI RICERCA, Conviene fare SEO su Bing? LA PAROLA AGLI ESPERTI

Conviene fare attività di ottimizzazione SEO su Bing? Nella maggior parte dei casi quando parliamo di attività di indicizzazione e posizionamento sui motori di ricerca, ci riferiamo all’ottimizzazione per Google. Insomma, sembra che la regola sia questa: dico Seo, dico Google. 

I professionisti del web marketing, come gli esperti di Prodice, web agency milanese, ci aiutano a drizzare le orecchie anche sul restante mondo dei motori di ricerca. In particolare Bing.

Vediamo allora le analogie e le differenze della SEO su Google e Bing

Partiamo da una premessa. Google e Bing sono due motori di ricerca tra i più utilizzati a livello mondiale. Nonostante Google spopoli, c’è una grossa fetta di utenti, ossia potenziali clienti, che utilizza invece Bing come motore di ricerca principale.

Quando lavoriamo all’ottimizzazione seo di un sito web, una delle principali attività e quella di impostare la Google Search Console, per avere il progetto sotto controllo. Il processo di indicizzazione non è automatico. Vediamo perché dovremmo utilizzare anche la Bing Webmaster tool.

Cos’è Bing Webmaster Tools?

Bing Webmaster Tools è lo strumento gratuito di Microsoft parallelo a Google Search Console.

Perchè dovrei fare SEO su Bing?

Innanzitutto, ci sono dei casi nei quali ottimizzare Bing è necessario. Parliamo di queste ipotesi:

  • il tuo sito opera negli Stati Uniti. Qui, infatti, Yahoo e Bing detengono una quota di mercato pari al 36% 
  • se, controllando su Google Analytics, scopri che ricevi quantità significative di traffico da Bing e Yahoo
  • il tuo target di riferimento tende a essere piuttosto anziano

Per quali altri motivi dovresti fare SEO su Bing?

Se ancora non sei convinto, ecco altri motivi per cui ottimizzare il tuo sito su Bing:

  • Bing è più usato di quanto credi (in Italia quasi il 10% dei naviganti)
  • Bing Webmaster Tools ti aiuta. Questo strumento ha un’interfaccia che agevola notevolmente la navigazione lato utente e ti permette di svolgere più attività 
  • Bing Webmaster Tools ti permette di gestire più siti da un’unica piattaforma
  • tra le varie sezioni che sono presenti in Bing Webmaster Tools, molto interessante per gli SEO specialist è la sezione SEO
  • Bing Webmaster Tools è gratuito
  • Bing e Yahoo ottengono un tasso di conversione più alto rispetto a Google

Come posizionare un sito su Bing

C’è qualcuno che dice che un sito ben posizionato e ottimizzato su Google lo sia anche su Bing: niente di più falso. Gli algoritmi, infatti, sono molto diversi e, dunque, portano a risultati differenti anche per lo stesso termine di ricerca. 

Differenze tra Google Search Console e Bing Webmaster Tools

Ci sono varie differenze tra Google Search Console e Bing Webmaster Tools. Vediamole insieme così da poter capire al meglio come utilizzare gli strumenti a nostra disposizione per ottimizzare un sito web:

  • ottimizzazione on-page. Sembra che sia più facile posizionarsi su Bing in quanto il suo algoritmo è più basilare e meno articolato rispetto a Google
  • età del dominio. Bing ritiene più rilevante un dominio vecchio; considera l’età avanzata del dominio come un segnale di fiducia
  • Tag Title, Meta Description ed Heading. Bing dà più importanza rispetto a Google al Title e alla Description di una pagina e premia la presenza della parola chiave esatta
  • Meta Keywords. Google nel 2009 ha eliminato l’uso delle meta keywords, mentre Bing utilizza ancora questo elemento 
  • struttura del sito web. Bing tiene in particolare considerazione una buona struttura del sito 
  • URL. Non realizzare URL troppo lunghi o complessi
  • social media. I social media influenzano direttamente il posizionamento in Bing, per cui una buona strategia social può aiutare i posizionamenti su Bing
  • contenuti non testuali. Bing sembra leggere meglio contenuti non testuali come immagini, video, audio e flash
  • local. Nella ricerca locale, Bing evidenzia la prossimità, a differenza di Google che invece pone più l’accento sul brand
  • Tag Canonical. Bing trova complicato determinare la versione canonica di una pagina, quindi è necessario l’uso dei tag canonical
  • crawling. Bing esegue la scansione delle pagine meno frequentemente e, quindi, tende a focalizzarsi su un insieme di pagine più piccolo e importante
  • backlink. Per Bing sono di gran lunga meno importanti rispetto a Google, dove, invece, sono determinanti
  • link in uscita. Bing considera avere un peso SEO anche i link in uscita, per cui devono essere rilevanti oltre che utili al contenuto della tua pagina

Analogie tra Google Search Console e Bing Webmaster Tools

Finora abbiamo visto le differenze tra i due strumenti per webmaster, ma ci sono anche delle analogie. Vediamole di seguito: 

  • qualità dei contenuti. Bing, come Google, ama i contenuti unici, aggiornati e di qualità. I 3 principali fattori per stabilire la qualità di un contenuto sono: autorevolezza, utilità e presentazione
  • link da domini autorevoli. Sia Bing sia Google mettono in luce i link ricevuto da domini altamente affidabili, specie se questi domini hanno estensioni .gov, .edu o .org 
  • scambio di link. Entrambi i motori di ricerca condannano lo scambio e la compravendita di link e le varie attività di spamming
  • HTML. Sia per Google sia per Bing è molto importante che il codice del tuo sito sia pulito e che rispetti la validazione HTML
  • immagini. Le tecniche per le immagini sono le stesse sia su Google sia su Bing
  • mobile-friendly. È molto importante per entrambi che il sito sia ottimizzato anche nella versione mobile

Conclusioni:  Quando effettuiamo un analisi rivolta all’ottimizzazione seo, dobbiamo quindi tenere in considerazione entrambi i motori di ricerca. Bing Webmaster Tools ha molto da offrire anche se riguarda una fetta di mercato in percentuale più bassa rispetto a Google. In questo articolo, gli esperti di Prodice, Agenzia di comunicazione a Milano, hanno cercato di elencare tutte le caratteristiche principali di questo motore di ricerca che, seppur consenta di generare poco traffico organico, può aiutare comunque la tua azienda a crescere.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.