BOLOGNA FIERE: CONCLUSA LA MECSPE 2021 CON UN PIENO DI RISULTATI

Sono stati ben 48.562 i professionisti che hanno visitato i 13 saloni tematici e gli stand delle oltre 2.024 aziende presenti alla MECSPE. Cifre che portano la 19a edizione della fiera dedicata alla manifattura e all’Industria 4.0, organizzata da Senaf, sul podio europeo per numero di espositori nel 2021.

Per la prima volta a BolognaFiere dal 23 al 25 novembre la MECSPE si è confermata punto di riferimento nazionale e internazionale per l’innovazione industriale.

Tra le tante realtà presenti spiccano gli ottimi risultati raggiunti da Esclamativa, con centinaia di visitatori che hanno prenotato il check up preliminare gratuito per la valutazione della sussistenza dei requisiti per accedere a contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati, proposto loro presso lo stand.

La realtà modenese, infatti, supporta in particolare tutte le tipologie di impresa nell’accesso alle agevolazioni, a fondo perduto, a tasso agevolato o fiscali, di carattere regionale, nazionale, o europeo e avvia e accelera il processo di digitalizzazione delle imprese attraverso l’individuazione delle tecnologie abilitanti da introdurre in azienda e delle possibili fonti di finanziamento.

Molto soddisfatti i titolari di Esclamativa, che confermano che «in fiera si sentiva la voglia di ripartire e di incontrarsi nuovamente di persona».

Per quanto riguarda la tipologia di contatti, molti dei quali si sono recati appositamente allo stand allestito a Bologna Fiere dopo averne ricevuto comunicazione via newsletter da parte di Esclamativa stessa, «sono passati dal nostro stand molti startupper o aspiranti tali. Abbiamo incontrato molti imprenditori interessati alla finanza agevolata e in particolar modo ad approfondire il tema degli incentivi Industria 4.0.

Tante anche le potenziali partnership nate con imprese che oltre ad essere interessate per i propri investimenti hanno capito che possono proporre la finanza agevolata anche ai loro clienti. Ci siamo sentiti perfettamente contestualizzati ed abbiamo percepito forte interesse per i servizi che offriamo».

«Chiudiamo la nostra prima edizione bolognese con grande soddisfazione per i risultati raggiunti, che al di là dei singoli numeri rappresentano l’attenzione alle esigenze del settore manifatturiero, che si trova in un momento di svolta. Davanti a noi abbiamo mesi cruciali per il cambiamento e in particolare per la trasformazione digitale ed ecologica dei processi industriali delle nostre imprese, è quindi sempre più fondamentale fornire il giusto supporto per le competenze che la attueranno, consci che maggiori competenze corrispondono a maggior fatturato. Da qui muoviamo le mosse per la prossima edizione bolognese di MECSPE a giugno 2022», ha  commentato i risultati ottenuti, che dimostrano anche la voglia di tutto il comparto industriale di tornare a incontrarsi in presenza, Emilio Bianchi, Direttore generale di Senaf.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.