CONSELICE – TRE APPUNTAMENTI CON LO “SCIROPPO DI TEATRO” un progetto per BAMBINI, BAMBINE e FAMIGLIE

Anche il Comune di Conselice, insieme ad altri 21 Comuni dell’Emilia Romagna, aderisce al progetto «Sciroppo di teatro», un progetto per bambine, bambini e famiglie di Ater Fondazione.

Il meccanismo è semplice: i pediatri e le farmacie che espongono la locandina «Sciroppo di teatro» possono fornire direttamente ai bambini e alle bambine dai 3 agli 8 anni una «medicina eccezionale per potersi emozionare», ovvero un libretto (impreziosito dalle illustrazioni di Matteo Pagani) con tre biglietti a 2 euro l’uno per assistere ad altrettanti spettacoli di teatro per le famiglie. Nel Comune di Conselice hanno aderito tutte e tre le farmacie presenti, nel capoluogo e nelle frazioni di Lavezzola e San Patrizio.

A Conselice, la ministagione di «Sciroppo di teatro» andrà in scena al teatro comunale in via Selice 125, e si aprirà domenica 20 marzo alle 16:00 con lo spettacolo I musicanti di Brema della compagnia Teatro Perdavvero. Tratto dalla favola dei Fratelli Grimm, è uno spettacolo di Marco Cantori, con Marco Cantori e Giacomo Fantoni. I protagonisti di questa favola sono un asino zoppo, un cane sdentato, un gatto senz’unghie e un gallo con un’ala rotta che, rifiutati dai padroni per via dei loro “difetti”, decidono di partire per la città di Brema dove vogliono farsi assumere dall’orchestra musicale cittadina.

La rassegna prosegue domenica 27 marzo con Rossini Flambè – Opera buffa in cucina, ed il 3 aprile con Zuppa di sasso, sempre alle 16.

La biglietteria del teatro sarà aperta le mattine degli spettacoli dalle 9 alle 12 e dalle 14 fino a inizio spettacolo. L’ingresso senza tagliando costa 7 euro intero, 5 euro ridotto fino a 12 anni.

Nato da un’idea di Silvano Antonelli, il progetto «Sciroppo di teatro» ha preso corpo in Emilia Romagna attraverso un lavoro intenso di Ater Fondazione che per la sua realizzazione ha costruito una rete di collaborazione tra gli Assessorati regionali alla Cultura, Sanità e Welfare, i Comuni soci, le organizzazioni sindacali dei pediatri Fimp e Cipe, le loro associazioni scientifiche Acp e Sip e le farmacie aderenti FederFarma e AssoFarm. L’obiettivo è quello di creare un’alleanza inedita e di sistema capace di generare cambiamenti significativi sul piano della salute e del benessere delle famiglie, ai quali il teatro può dare un contributo significativo.

Per maggiori informazioni, rivolgersi all’Ufficio Cultura al numero 0545 986930.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.