RISOLUZIONE CONTRASTO DROGA E STUPEFACENTI IN LOMBARDIA, DE CORATO: GRAZIE A FORZE DELL’ORDINE MAXI SEQUESTRI

“Confermo la totale condivisione, da parte della Giunta, di tutti i punti citati nella proposta di Risoluzione n. 53 sul fenomeno dello spaccio e dell’abuso di droghe, e aggiungo che la nostra volontà è quella di estirpare il problema del traffico di sostanze stupefacenti nel territorio lombardo e di contrastarlo con misure efficaci” .

ha commentato Riccardo De Corato, assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, durante l’odierna seduta del Consiglio regionale, in merito alla risoluzione n. 53 avanzata dalla Commissione Antimafia. 

“Regione Lombardia ha messo in campo strumenti e risorse per arginare il traffico degli stupefacenti. Grazie all’impiego delle risorse stanziate dalla legge di stabilità abbiamo destinato ben 3,5 milioni di euro agli enti per la realizzazione di progetti di videosorveglianza. Era infatti evidente la necessità di controllare il territorio nei comuni con aree diventate tristemente note come ‘boschetti’ della droga. Sottolineo, a questo proposito, quanto le Polizie locali siano importanti nella lotta al traffico di droga. Molti comandi usano le unità cinofile e altri hanno iniziato ad usare lo sniffer, strumento acquistato con i fondi messi a disposizione da Regione Lombardia” ha affermato De Corato. 

“La situazione droga, nel nostro Paese e, in particolare, in Lombardia, è più che critica. A testimoniarlo è l’allarmante relazione fornita dal dipartimento centrale servizi antidroga, che ha registrato, per il 2020, in Lombardia, un aumento quasi del 40% dei quantitativi di sostanze sequestrate, rispetto all’anno precedente. In poche parole, il mercato del narcotraffico non ha subito una flessione nemmeno in periodo di pandemia, anzi, nei mesi delle chiusure è lievitato. Nella Regione, infatti, è stata sequestrata il 40% di tutta l’eroina sequestrata a livello nazionale, oltre un quarto dell’hashish, l’11% della marijuana, il 30% delle piante di cannabis e il 28% delle droghe sintetiche. E la provincia di Milano è, purtroppo, sempre al comando in questa triste classifica: nel 2020 sono state sequestrate droghe pari a ben il 43% sul totale regionale. In compenso, nella metropoli lombarda è stato portato avanti il 12% di tutte le operazioni antidroga svolte sul territorio nazionale. Sono numeri, quindi, che confermano sì la diffusione del fenomeno, ma anche, per fortuna, l’efficienza delle nostre forze dell’ordine, alle quali, come sempre, va il mio ringraziamento”. 

“L’esperienza ci insegna che per combattere efficacemente le organizzazioni criminali, oltre ad investire ingenti risorse e impiegare molti uomini, è indispensabile fare fronte comune. E noi, come Assessorato alla Sicurezza, stiamo dando il nostro contributo con le deleghe che ci spettano. Con riferimento al Parco Groane, nel 2021 è stato realizzato un progetto di sicurezza integrata, che proseguirà anche nell’anno in corso. Tale progetto, coordinato dalla Prefettura di Milano e dalla Prefettura di Monza e Brianza, ha coinvolto la D.G. Welfare, la D.G. Sicurezza, le ATS, le forze dell’ordine e la Polizia Locale di circa 15 Comuni. Si tratta, a mio modo di vedere, di un’iniziativa con la quale sono state messe in atto una serie di operazioni coordinate che hanno condotto a interventi di bonifica del territorio, sequestri di droga e di veicoli, fermi, arresti, ritiro di patenti, segnalazioni in prefettura ed altro ancora” ha concluso De Corato

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.