CONSOLIDAMENTO DI TOSCA, SULL’APPENNINO PARMENSE: LA REGIONE FINANZIA CON 192MILA EURO

Pronto a partire il consolidamento di Tosca, piccolo borgo nel comune di Varsi (Pr). L’intervento di messa in sicurezza dell’abitato prevede una serie di lavori, finanziati dalla Regione con 192mila euro, per riattivare e potenziare il sistema drenante del versante, che presenta criticità in particolare dalle località Balù e Solari fino alla confluenza tra il rio delle Querzole e il rio Sternera.

“Nei corsi d’acqua saranno recuperate le sezioni di deflusso con opere di risezionamento dell’alveo, la costruzione di difese spondali in pietrame e il taglio selettivo della vegetazione- spiega Irene Priolo, assessore regionale alla Difesa del suolo e Protezione civile-. Il tutto con risorse messe in campo dalla Regione, a dimostrazione dell’attenzione e della cura costanti a favore delle realtà del nostro Appennino, per proteggerle e renderle sempre più sicure”.

Le opere saranno realizzate dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile, nell’ambito del programma di prevenzione del dissesto idrogeologico e di sicurezza del territorio.

Il dettaglio dei lavori
Gli interventi di pulizia, taglio delle piante e asportazione del legname trasportato dalla corrente – necessari al ripristino dell’efficienza del reticolo di scolo – saranno preceduti dall’apertura di piste e varchi per agevolare l’accesso all’alveo. Le aree di intervento sono localizzate a valle della chiesa di Tosca e a Molinazzo, Balù e Solari.
Tosca sono in programma la manutenzione e la pulizia delle opere di drenaggio, con sfalcio della vegetazione, smontaggio del collettamento danneggiato e posa di quello nuovo.
Molinazzo, ai piedi della frana, si completerà il reticolo di fossi drenanti e si attuerà un’opera di rinverdimento. Sul fianco destro della frana, il canale di scolo sarà rivestito in massi cementati. Verranno infine realizzati drenaggi in trincea lungo il corpo di frana compreso tra le località di Balù e Molinazzo.
Interventi di risezionamento e riprofilatura con taglio piante e rimozione del legname sono previsti sui rii Querzole e Sternera. Per quest’ultimo, particolare attenzione sarà riservata ai tratti a monte degli abitati, vicino a ponti, attraversamenti e lungo il reticolo di scolo principale. In un tratto del rio Querzole nei pressi di Solari e a monte dell’attraversamento del rio Sternera, sulla strada comunale, sono previste opere di difesa delle sponde, in massi ciclopici.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.