DONNE E MENOPAUSA: QUATTRO INCONTRI GRATUITI, biblioteca “L. Galassi” VILLA BALESTRA A RODIGO

La menopausa è una “stagione” delle vita di una donna che va vissuto nella consapevolezza dei cambiamenti interiori che porta con se.

Una fase della propria quotidianità che in molti casi mette in difficoltà il tran tran famigliare, per questo motivo vi è la necessità che la donna conosca a fondo, e non sulla base dei luoghi comuni, ciò che avviene per riuscire a superarlo senza troppi disagi.

A tale proposito l’assessore ai servizi sociali del Comune di Rodigo, Patrizia Chiminazzo, ha promosso unitamente al Consultorio famigliare di Curtatone un ciclo di incontri che affronteranno temi collegati alla Salute della Donna partendo appunto dalla menopausa.

Il primo dei quattro momenti informativi e formativi, ai quali interverranno varie esperte del settore, si terrà il 12 aprile dalle 18:00 nella sala centrale della biblioteca “L. Galassi” di Rodigo e per l’occasione si affronterà il tema: “Aspetti culturali e psicologici”

Ad analizzare l’argomento in questione e a fornire importanti suggerimenti saranno Laura Coghi e Daniela Bellato. Il percorso predisposto proseguirà il 19 aprile e nel medesimo contesto, sempre a partire dalle 18, si parlerà de “Le attività motorie idonee al mantenimento della massa corporea” e la relatrice in questo caso sarà Beatrice Formigoni.

Il terzo appuntamento, posto in calendario il 26 aprile sempre dalle 18 in Villa Balestra a Rodigo, porrà l’attenzione su “La corretta alimentazione durante il periodo della menopausa”; l’esperta che affronterà l’argomento in ogni suoi aspetto sarà Maria Chiara Bassi.

Nella foto l’assessore Patrizia Chiminazzo

Il ciclo d’incontri si concluderà il 3 maggio e il tema al centro del confronto sarà “Fisiologia della menopausa. Terapie ormonali sostitutive e terapie alternative”; la relatrice in questo caso: sarà Simona Turrin.

“Il momento della menopausa – afferma l’assessore Patrizia Chiminazzo – per un donna è molto difficile da affrontare. Confido che questi incontri possano divenire un aiuto per affrontare in modo diverso e meno traumatico questa fase della nostra vita”.

Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.