La MLB di FERRARA presenta: Trasformare le proprie emozioni in arte con CRISTINA NUÑEZ: il workshop e le sessioni individuali

Come trasformare le proprie emozioni in arte? Tutti possono farlo!
Ve lo può insegnare Cristina Nuñez, considerata la più importante esponente dell’autoritratto terapeutico in fotografia.

L’artista, che ora vive in Francia, offre la rara occasione di partecipare a un suo workshop in presenza di due giorni a Ferrara alla MLB Maria Livia Brunelli Gallery (corso Ercole I d’Este, 3) il 7 e 8 maggio. Ci sono ancora alcuni posti disponibili e chiunque può partecipare, perché non è necessario avere delle conoscenze in ambito tecnico fotografico.

Per chi non può dedicare due giorni a questa esperienza ma è curioso di viverla, è possibile prenotarsi per le sessioni individuali di autoritratto terapeutico della durata di un’ora a Bologna, presso il nostro stand ad Arte Fiera, tra il 13 e il 15 maggio. Non occorre portare nulla, solo il desiderio di mettersi alla prova guardando da vicino le proprie emozioni.

Ma in pratica cosa invita a fare l’artista e perché il suo metodo legato all’autoritratto è così utile per superare le proprie fragilità?

Racconta Cristina Nuñez: “Invito la persona a interpretare in totale solitudine emozioni come rabbia, disperazione o terrore, che chiedo di raffigurare con la propria mimica facciale senza vedersi, scattandosi cinque autoscatti mentre ascolta come si sente in quel momento, in modo che l’emozione divenga reale. Quando ha finito, entro nello studio e la accompagno nel processo di percezione delle immagini, coinvolgendola nella scelta dell’opera finale. Le persone mettono il corpo nella massima tensione per spingere fuori tutta l’aria emozionale attraverso la bocca, fino all’ultima goccia. Dopodiché possono concentrarsi solamente sull’ascolto delle emozioni, dei pensieri e delle sensazioni fisiche che rimangono dopo lo svuotamento”.

Con il suo metodo SPEX ha coinvolto più di quattro mila persone in questo processo di analisi personale, realizzando uno dei più importanti esempi di “arte utile”.

Ecco come Cristina Nuñez racconta il suo metodo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.