IMPEGNATI PER LA BUONA ACCOGLIENZA COMUNE DI MANTOVA e REFUGEES WELCOME ITALIA Onlus e ARCI Aps

La Giunta, mercoledì 25 maggio, ha approvato lo schema di Accordo di Partenariato per la disciplina delle attività di accoglienza diffusa, ai sensi dell’Ordinanza di Protezione Civile, con l’associazione Welcome Refugees Italia Onlus e Arci Aps.

Le due associazioni, infatti, propongono una collaborazione al Comune di Mantova per utilizzare le risorse delle misure previste dall’Avviso del Dipartimento della Protezione Civile, al fine di svolgere le attività di accoglienza diffusa e di accompagnamento per l’integrazione e per l’autonomia dei rifugiati Ucraini.

Si procederà, quindi, con la partecipazione ad un bando per avviare sul territorio comunale l’accoglienza di dieci persone provenienti dall’Ucraina, a complemento delle misure già adottate dal Comune di Mantova.

Nello schema di Accordo di Partenariato, ai sensi dell’Ordinanza di Protezione Civile, si stabiliscono competenze a carico delle parti, per la realizzazione delle attività previste, teso a favorire accoglienza diffusa e misure di solidarietà familiare, senza oneri per l’Ente.

L’accordo nasce dal fatto che la Presidenza del Consiglio dei Ministri, con l’Avviso del Dipartimento della Protezione Civile, si pone come obiettivo generale quello di offrire misure di accoglienza diffusa (anche in coabitazione presso famiglie o in alloggi messi a disposizione dagli enti e/o da altri privati) e misure di accompagnamento per l’integrazione e per l’autonomia alle persone in fuga e sfollate dall’Ucraina a causa degli eventi bellici in atto.

“Un’ulteriore opportunità – ha detto l’assessore al Welfare del Comune di Mantova Andrea Caprini – per potenziare le iniziative e le misure di accoglienza per i profughi ucraini già messe in campo dalla Amministrazione comunale, in rete con gli enti del Terzo Settore”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.