SETTIMANA PER LA SCOPERTA DEI CIMITERI DI ASCE: DAL 30 MAGGIO INIZIATIVE IN TUTTA L’EMILIA ROMAGNA

Bologna – Visite guidate, concerti, animazioni teatrali: sono tante le iniziative programmate anche in Emilia-Romagna per la Settimana alla Scoperta dei Cimiteri Europei 2022, la principale iniziativa promossa annualmente da Asce – Association of Significant Cemeteries in Europe – rete europea di realtà pubbliche e private costituitasi a Bologna nel 2001 e che ha come finalità la valorizzazione storica e artistica dei cimiteri come beni culturali, attraverso forme di cooperazione nelle attività di promozione, protezione, restauro e manutenzione.

La manifestazione, che quest’anno si svolge da lunedì 30 maggio al 5 giugno, coinvolge oggi circa 180 membri in 22 Paesi europei. In Emilia-Romagna ci saranno iniziative al Piratello di Imola, nella Certosa di Bologna e in quella di Ferrara, a San Cataldo di Modena, alla Villetta di Parma, al cimitero Monumentale di Cesena. Iniziative che si dispiegheranno anche nel giorni precedenti e successivi alla Settimana clou.

“Mi fa molto piacere questa ampia adesione- spiega l’assessore regionale alla Cultura e al Paesaggio, Mauro Felicori, che nel 2001 ha fondato Asce rimanendone presidente fino al 2007-. Questa associazione persegue l’obiettivo di riconoscere i cimiteri monumentali come parte fondamentale del patrimonio culturale europeo per storia, arte e architettura, al fine di tutelarli, valorizzarli, migliorarne la gestione. Questi luoghi sono spesso veri e proprio musei a cielo aperto: microcosmi della storia delle città, opera dei migliori architetti, concentrazioni senza pari della scultura del XIX e primo XX secolo. Proporrò alla Giunta regionale e all’Assemblea legislativa- aggiunge l’assessore- di inserirli nella legge regionale che si occupa di biblioteche, archivi, musei e beni culturali. Mi pare il modo migliore per aprire la Settimana Europea dei Cimiteri Storico-Monumentali”.

Il programma delle iniziative

Bologna – La Certosa

Mercoledì 1 giugno, h 18.30 | visita guidata

Capolavori nascosti in Certosa, tra arte, storia e misteri

Un percorso nella luce calda del tramonto, alla scoperta dei capolavori del cimitero monumentale ora Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Dai monumenti più famosi a quelli più insoliti e nascosti tra chiostri e cipressi, alla scoperta non solo dell’arte, ma anche della storia e, perché no, dei misteri della Certosa.

Visita guidata a cura di Mirarte, prenotazione obbligatoria sul sito www.mirartecoop.it. http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755/date/2022-05-12/date_from/2022-05-12/id/107085

Mercoledì 1 giugno, h 20.30 | visita guidata

Viva la Repubblica! Dal Risorgimento alla Costituzione

Una visita guidata in Certosa, ora Patrimonio dell’Umanità UNESCO. E’ dedicata alla nascita della Repubblica, alla scoperta delle sue radici che affondano nel Risorgimento bolognese: lo sai che il Tricolore compare per la prima volta nei moti del 1794? Anche la Costituzione Italiana presenta analogie con quella della Repubblica Cispadana del 1796 e grandi bolognesi, come i sindaci Zanardi e Dozza, furono Padri della Costituzione.

Visita guidata a cura di Mirarte. http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755/date/2022-05- 12/date_from/2022-05-12/id/107087

Sabato 4 giugno, h 15 | visita guidata

Le pietre della Certosa

Una passeggiata fra i chiostri e le gallerie per scoprirne alcune bellezze, accompagnati da Giuseppe Maria Bargossi, docente universitario ed esperto di materiali lapidei. Alla ricerca del marmo verde Alpi, giallo Siena, bianco di Carrara, porfido, l’arenaria e tante altre pietre che decorano i monumenti della Certosa. Per capire e comprendere meglio le opere che l’Associazione Amici della Certosa cura attraverso il “Laboratorio sperimentale di spolveratura”.

Passeggiata a cura di Associazione Amici della Certosa in collaborazione con il Museo civico del Risorgimento. Prenotazione obbligatoria a amicidellacertosa@gmail.com. http://museibologna.it/risorgimento/eventi/47755/date/2022-05-12/date_from/2022-05-12/id/106940

Imola – Cimitero monumentale del Piratello

Sabato 4 giugno 2022 alle ore 10 l’appuntamento in programma è Sotto l’ombra di un bel fior (ritrovo all’ingresso principale in Via Emilia Ponente 24/a), un percorso guidato alla scoperta delle rilevanze storiche e architettoniche del Cimitero del Piratello e dei personaggi noti che vi trovano sepoltura. Con Daniela Martelli e Marco Pelliconi, a cura di ANPI IMOLA e CIDRA. I posti sono limitati (max 25), con prenotazione obbligatoria al 0542 23131 (martedì-giovedì-sabato ore 9-11.30) o scrivendo a imola@anpi.it.

Modena – Cimitero San Cataldo

Sabato 18 e domenica 19 giugno 2022 alle ore 21 la nuova produzione di Cajka Teatro d’Avanguardia Popolare in Collaborazione con il Teatro Comunale di Modena Pavarotti – Freni presentano: “I Capuleti e i Montecchi” opera con musiche di V. Bellini e libretto di F. Romani. Regia di Riccardo Palmieri e direzione musicale Francesca Pivetta.

Una riedizione dell’opera lirica costruita e creata appositamente per abitare le atmosfere e le suggestioni del cimitero di S. Cataldo negli spazi disegnati da A. Rossi e G. Braghieri.

L’opera incentrata sull’amore impossibile dei giovani Giulietta e Romeo attraversa il tempo sempre in bilico tra dramma e tragedia indaga il tema dell’amore che travolge e trascina i protagonisti fino alla fine. Un ensemble composto da quattro musicisti, tre cantanti lirici e cinque attori porta in scena lo spettacolo coinvolgendo ed affascinando il pubblico.

Patrocinato dal Comune di Modena, Co-Produzione Cajka Teatro D’Avanguardia Popolare e Teatro Comunale di Modena Pavarotti- Freni. In collaborazione con Dugoni Facility Management con il Sostegno di Fondazione di Modena. Nell’Ambito del progetto Natura Fragile e Fuori Luogo.

Ferrara – Certosa

In occasione della Settimana per la Scoperta dei Cimiteri Storici Europei 2022, Holding Ferrara Servizi propone presso la Certosa di Ferrara una mostra fotografica visitabile gratuitamente dal 30 Maggio al 6 Novembre 2022: Oltre di Michele Balugani.

MUNUMENTO A GIOVANNI BOLDINI . CERTOSA DI FERRARA

La mostra – interamente in bianco e nero – attraverso il risalto di luci e ombre, volti e dettagli inediti, rende omaggio ad alcuni tra i più significativi monumenti funebri della Certosa di Ferrara.

L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Ferrara e dalla Fondazione Ferrara Arte è stata curata e organizzata da Holding Ferrara Servizi in collaborazione con il TTL di Valorizzazione storico-artistica dei Cimiteri storici e significativi di Utilitalia- Sefit e con ASCE – Association of Significant Cemeteries of Europe.

L’iniziativa è gratuita.

Orari: da maggio a ottobre dalle 7.00 alle 19.00 – Novembre dalle 7.00 alle 18.00

Per info e approfondimenti: www.certosadiferrara.it

6 influencer raccontano Ferrara con un focus particolare sulla Certosa Monumentale In viaggio con #CONOSCI FERRARA

#ConosciFerrara: il progetto di influencer marketing per la promozione della città con un focus particolare sulla Certosa Monumentale. L’iniziativa prevede il coinvolgimento di 6 travel blogger esperti del settore che attraverso i loro racconti promuoveranno la città percorrendo 6 itinerari tematici, quattro dei quali con partenza dalla Certosa di Ferrara. Il progetto, realizzato grazie alla sinergia tra Comune di Ferrara e Holding Ferrara Servizi per la promozione della città e in particolare della Certosa, è stato ideato da Irene Righetti, giornalista e blogger ferrarese che dal 16 maggio al 16 giugno condurrà la squadra di influencer alla scoperta delle bellezze cittadine.

I percorsi saranno dedicati a: Rinascimento, Botteghe Storiche, Ludovico Ariosto, Cinema, Castello, Palazzo Schifanoia e altri palazzi storici, concludendo con un viaggio alla scoperta delle Mura, dei parchi, dello sport all’aria aperta. Per maggiori informazioni: www.certosadiferrara.it

Parma – Cimitero della Villetta

Venerdì 27 maggio, ore 11 presso la Tomba di Niccolò Paganini

In collaborazione con Società dei Concerti, Casa della Musica e Assessorato alla Cultura del Comune di Parma:

Omaggio a Paganini – Paganini Day

Il 27 maggio 1840 si spegneva a Nizza il più grande violinista di tutti i tempi: Niccolò Paganini, che aveva legato momenti importanti della sua vita a Parma e che riposa al Cimitero della Villetta. Dinnanzi al monumento, erettogli dal figlio Achille, verrà rievocata la sua figura e il suo mito. Alle 11,30 alla Galleria Sud, in occasione della XXI edizione del Paganini Guitar Festival alcune delle sue melodie più famose torneranno a vibrare davanti alla cappella dei musicisti.

Domenica 29 maggio, ore 10,30 Esedra centrale: “Gli stili”, visita guidata a tema alla scoperta delle architetture dei vari stili che punteggiano il Monumentale. Nell’Ottocento, le sepolture riprendono gli ideali e gli elementi decorativi dell’architettura greca e romana classica, attraverso un campionario simbolico di fiaccole, colonne e medaglioni a rilievo. All’alba del Novecento il nuovo gusto Liberty di impronta europea, rinunciando agli ordini architettonici tradizionali, prendeva ispirazione dagli elementi della natura per renderli in forme sinuose dalle linee dinamiche e ondulate. Diffusosi negli anni Venti del Novecento, lo Stile Déco è caratterizzato dal segno sintetico e aerodinamico, dall’uso frequente di forme a zigzag, motivi a “V” e curve vaste, secondo un pensiero monumentale e opulento. Tutti questi stili sono ben rappresentati negli apparati della Villetta.

Cesena – Cimitero Monumentale

Venerdì 3 giugno, alle ore 17,00, il professore ed esperto di arte e storia locale Franco Spazzoli condurrà una visita alle tombe storiche e artistiche del Cimitero urbano.

I visitatori nel corso della passeggiata potranno apprezzare opere di pittura o di artigianato artistico come l’elegante cancello in bronzo della cappella Serra con le rose care a Renato. Ma è soprattutto nel campo della scultura che si incontrano opere di grande bellezza che ornano le tombe e ci dicono quanto fosse importante quest’arte a Cesena nella seconda metà dell’800, un patrimonio oggi quasi dimenticato.

Ai partecipanti verranno inoltre proposte alcune singolari vicende legate alle personalità sepolte nelle antiche cappelle. Massimo 25 persone, prenotazione presso l’Ufficio turistico IAT di Cesena, piazza del Popolo, contattando lo 0547 356327 oppure scrivendo a iat@comune.cesena.fc.it.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.