TUTTO PRONTO IN BASSA ROMAGNA PER IL RIENTRO DEI BAMBINI NEI NIDI E NELLE SCUOLE PER L’INFANZIA

Venerdì 2 settembre all’auditorium «Arcangelo Corelli» di Fusignano si è svolto il seminario di apertura dell’anno educativo 2022-2023, dedicato a tutto il personale dei servizi educativi dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna, che da lunedì 5 settembre tornerà ad accogliere i bambini dei nidi e delle scuole per l’infanzia.

I coordinatori pedagogici dell’Unione

Dopo i saluti istituzionali e la presentazione dell’offerta formativa del nuovo anno educativo, si è tenuta la presentazione del libro Servizi educativi a cielo aperto, che ha visto gli interventi di Christian Mancini, esperto in biofilia e formatore per la rete nazionale delle scuole all’aperto, e di Roberto Farné, pedagogista, professore universitario direttore della collana Infanzia studi e ricerche.

Immagine inaugurazione anno educativo

Servizi educativi a cielo aperto, a cura di Michela Schenetti, racconta l’esperienza dell’outdoor education in Bassa Romagna ed è stato realizzato con il fondamentale contributo dei coordinatori pedagogici e delle educatrici e gli educatori dell’Unione dei Comuni. L’educazione all’aperto è un valore educativo e organizzativo che nei servizi dei Comuni della Bassa Romagna si potrebbe definire strutturale, in quanto il percorso formativo del personale prima e della rielaborazione degli spazi e delle progettualità poi è stato avviato già da parecchi anni.

Il libro rappresenta perciò un punto di arrivo e la formalizzazione di un percorso e allo stesso tempo un punto di partenza verso verso nuove possibilità.

Christian Mancini

Le linee guida per la realizzazione di interventi nei giardini dei nidi e delle scuole dell’infanzia, rappresentano infatti un grande risultato ottenuto dal tavolo di lavoro intersettoriale (che comprende oltre ai servizi dell’Unione anche Ausl, i referenti per la prevenzione dei rischi, gli uffici tecnici, i centri di educazione ambientale, eccetera) che permetterà di superare limiti oggettivi – o finora considerati tali – nella progettazione degli spazi all’aperto destinati ai bambini.

Roberto Farnè e Christian Mancini

Le linee guida, con la pubblicazione di questo libro, vengono messe a disposizione per gli enti locali e i servizi educativi che vogliono intraprendere percorsi di riorganizzazione dei giardini in connessione con le progettazioni pedagogiche complessive, dando un maggior impulso all’educazione all’aperto. Il libro raccoglie testimonianze e immagini dei progetti che sono nati nei servizi educativi dell’Unione e che attraverso un processo condiviso si sono moltiplicati e diffusi in questi anni, grazie all’appassionato lavoro degli insegnanti, degli operatori e la collaborazione delle famiglie nella realizzazione dei manufatti che ora fanno mostra di sé nei giardini e concorrono alla conquista di livelli sempre più evoluti di esperienze che sono la base per l’apprendimento dei bambini.

La platea

Servizi educativi a cielo aperto sarà presentato in occasione della XXVIII edizione di Bassa Romagna in fiera, in un evento dedicato ai servizi educativi dell’Unione.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.