FORMULA 1, PRESIDENTE REGIONE: EVENTO STRATEGICO CHE RESTERÀ SEMPRE A MONZA

NOSTRA MONGOLFIERA REGALERÀ VISTA MOZZAFIATO SU LOMBARDIA. IL GOVERNATORE: DA QUEST’ANNO ASSISTENZA AREU PER PILOTI E ADDETTI AI LAVORI ALLA PRESENTAZIONE ANCHE ASSESSORI E SOTTOSEGRETARIO REGIONALI

 
 

NOSTRA MONGOLFIERA REGALERÀ VISTA MOZZAFIATO SU LOMBARDIA. IL GOVERNATORE: DA QUEST’ANNO ASSISTENZA AREU PER PILOTI E ADDETTI AI LAVORI ALLA PRESENTAZIONE ANCHE ASSESSORI E SOTTOSEGRETARIO REGIONALI”Regione Lombardia è da sempre al fianco dell’Autodromo e il Gran Premio d’Italia di Formula 1 si disputerà sempre a Monza. Il GP è uno degli eventi più importanti che si tengono in Lombardia e nell’intero Paese, simbolo della forte vocazione internazionale del nostro territorio. Un’iniziativa capace di promuovere lo sviluppo delle imprese e l’attrazione di investimenti”.

Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia nel corso della conferenza stampa di presentazione del Gran Premio d’Italia 2022, questa mattina, alla Sala Stampa Tazio Nuvolari all’Autodromo di Monza. All’appuntamento erano presenti, fra gli altri, anche l’assessore regionale alla Innovazione, Istruzione, Ricerca e Università, quello al Turismo e Marketing territoriale e il sottosegretario alla Presidenza con delega allo Sport e Grandi Eventi.

Regione Lombardia, che attraverso ERSAF ha deciso di donare 100 alberi da piantumare nel parco, sarà protagonista all’Autodromo con una serie di iniziative particolari. Tra queste, il presidente della Giunta ha ricordato l’opportunità per i visitatori di volare a 50 metri di altezza su una mongolfiera a impatto zero, brandizzata ‘Regione-Olimpiadi invernali 2026’, “godendo così di una vista unica e mozzafiato sulla pista, sul parco e su tutta Monza”. Venerdì, inoltre, i giovani under 35 che hanno partecipato e vinto il contest di ‘Generazione Lombardia’ ‘Vinci le prove del GP’, avranno la possibilità di assistere alle prove del Gran Premio, accompagnati da un loro ospite.

Il governatore ha quindi evidenziato come la promozione di questo evento di Monza – con l’importante stanziamento di parte corrente pari a 2 milioni di euro – venga assunta con grande senso di responsabilità, nella consapevolezza della strategicità dell’appuntamento. “Un’occasione unica ed eccezionale di visibilità – ha sottolineato – per la Lombardia, per di Monza e la Brianza e per tutte le loro eccellenze”.

Quest’anno ricorre poi il centenario dell’Autodromo: un secolo di velocità, di sfide, vittorie e stile italiano. “Un’icona del Made in Italy: il ‘Tempio della Velocità e della Bellezza dello Sport’- ha commentato il presidente -, ma anche sede d’avanguardia e innovazione per il futuro della mobilità e non solo per gli sport automobilistici. La Lombardia – e Monza – sono protagoniste, infatti, della mobilità del futuro, a partire dalla riduzione dell’impatto ambientale”.

Una delle novità dell’edizione del GP di quest’anno riguarda l’assistenza sanitaria affidata all’AREU (Agenzia regionale emergenza urgenza) fino al 2024. “Con la sua esperienza nella quotidianità e nelle maxi-emergenze con personale medico e infermieristico formato ad hoc, AREU si occuperà del soccorso e dell’assistenza ai piloti e a tutti gli addetti ai lavori oltre che, come avviene da tempo, a tutte le persone che assisteranno al GP”.

ASSESSORE INNOVAZIONE E RICERCA – L’assessore regionale alla Innovazione, Istruzione, Ricerca e Università ha evidenziato come “molteplici siano gli effetti prodotti dal Gran Premio sul territorio brianzolo e lombardo con un indotto complessivo davvero importante e, considerando il sold out di questa edizione, costante. Senza dimenticare il settore della mobilità che nella nostra regione trova nella ricerca e nell’innovazione massima espressione. Proprio con questo obiettivo, a breve, aprirà una Manifestazione di interesse con una dotazione di 25 milioni di euro con la quale chiediamo a Università, Enti di ricerca pubblici, Comuni, Province e Agenzie di trasporto e mobilità di proporci progetti per iniziative di Smart Mobility Data Driven”.

ASSESSORE TURISMO E MARKETING – L’importanza del connubio ‘turismo-Gran Premio di Monza’ è stata evidenziata dall’assessore regionale al Turismo e Marketing territoriale che ha sottolineato “quanto rilevante sia l’impatto che questo evento garantisce a livello locale, ma più in generale nazionale”. “Ed è proprio per questo che Regione Lombardia continua a sostenere con azioni concrete un appuntamento che, ci auguriamo, veda protagonista le Ferrari con Charles Leclerc e Carlos Sainz”.

SOTTOSEGRETARIO PRESIDENZA CON DELEGA SPORT – “Il centenario dell’Autodromo – ha commentato il sottosegretario regionale alla Presidenza con delega allo Sport e Grandi Eventi – rappresenta per tutto lo sport italiano un traguardo imperdibile. Non solo perché si tratta di un luogo di culto della Formula 1 e teatro, nel corso della sua lunga storia, di imprese sportive che hanno scandito alcune delle pagine più emozionanti dello sport, ma anche perché tutti i cittadini guardano all’Autodromo come luogo di emozioni che li legano alla cultura automobilista italiana e alla nostra amata Ferrari”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.