Piccole cosmogonie portatili e non – fino al 14 ottobre in FORESTA CARPANETA – SAN GIORGIO BIGARELLO

Un grande successo per “Piccole cosmogonie portatili e non. Il riuso degli oggetti per la rinascita ambientale” che a partire da sabato 1 ottobre ha trovato il suo spazio di esposizione all’interno dei percorsi della Foresta Carpaneta, durante un evento che ha coinvolto più enti locali, soggetti privati e realtà associative del territorio.

Fino al 14 ottobre la Foresta si arricchisce con delle interessanti installazioni realizzate con materiali edili recuperati dai centri di raccolta, ideate dalle artiste Ippolita Fraschini e Cristina Ruffoni di Idra Officine: una interessante proposta di riuso di oggetti in chiave artistica per la rinascita ambientale, visitabile da tutti attraversando il polmone verde della foresta di San Giorgio Bigarello.

Il lavoro delle artiste di Idra Officine reinterpreta i sei canti della “Petite Cosmogonie Portative” di Raymond Queneau, la riproposizione in chiave moderna del “De rerum natura” di Lucrezio: una storia del mondo che parte dalla formazione della terra e dei primi germi di vita fino alla comparsa dei “bipedi che pure san contare, parlar, contare….”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.