Venerdì d’Autore: in Fondazione Sanguanini ospite lo scrittore MAURO ACQUARONI con il suo romanzo MORTE PRESUNTA DI UN NOTAIO

Secondo appuntamento con la rassegna intitolata “Venerdì d’Autore”, organizzata ogni anno da Gilgamesh Edizioni in collaborazione con la Fondazione Sanguanini Onlus di Rivarolo Mantovano.

Venerdì 4 novembre 2022 alle ore 21,00, presso Fondazione Sanguanini di via Gonzaga 39 a Rivarolo Mantovano (MN), il notaio e scrittore Mauro Acquaroni, presenterà il suo ultimo romanzo MORTE PRESUNTA DI UN NOTAIO, edito da Gilgamesh Edizioni.

Parigi 2030. Il Notaio Chabert era morto, poi però è tornato, ma qualcuno nel frattempo si è impadronito della sua vita. Come la mettiamo?

Balzac, Pirandello, Omero, Dumas, e chissà quanti altri hanno affrontato il problema, ognuno con la propria soluzione finale. E anche Mauro Acquaroni, con questo suo nono romanzo, impugnando con la destra la stilografica e con la sinistra il Sacro Sigillo Notarile, ha voluto proporre la sua soluzione.

Mauro Acquaroni nasce a Sabbioneta (MN) nel 1961. È notaio e non si accontenta di vivere le proprie passioni, ne scrive. Scrive di Roma e Parigi in un divertissement letterario con Gioco, partita, incontro. Scrive di compagni di classe, di radio private, di paradossi e finte verità in Fosse vero. Scrive di un “giovin” Notaio parigino alle prese con Eric, testimonianza di cent’anni di storia e di sensi di colpa, cullati sulle acque della Senna e sulle note di un adagio di Albinoni, in Luc. Scrive di un adolescente sbocciato sul ring, per una sola stagione, imploso in sé e rapito da un disco dei Pink Floyd in Come un jab.

Con Gilgamesh Edizioni pubblica Piccioni – Romanzo senz’accaDe La Tour – Il peccato del tennistaL’Utile – à la recherche de e Ho visto – J’ai vu.

Con l’autore dialogherà l’editore di Gilgamesh Edizioni, Dario Bellini.

L’ingresso è libero.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.