ONEIDA, TRE IMPERDIBILI APPUNTAMENTI IN ITALIA A MARZO

Quattro anni dopo l’uscita di Romance, gli Oneida tornano con Success, il loro ultimo album in studio; il tour in Italia a Marzo sarà l’occasione per presentarlo.

Un serraglio di influenze musicali che prendono spunto dai Velvet Underground, dall’euforia da tastiera dei Clean passando per il lirismo paranoico di Suicide e il vertiginoso colpo di “Roadrunner” dei Modern Lover.

“Siamo stati nei boschi per molto tempo, facendo cose molto impegnative, incasinate e psichedeliche, ora, condividendole con il mondo , ci aspettiamo che le persone tengano il passo”, ha detto Kid Millions. 

Gli Oneida vivono al confine tra il mondo punk, psichedelico e rock di NYC e quello sperimentale dell’arte. La loro carriera musicale li ha visti esibirsi in svariati rock club e presso istituzioni culturali di prim’ordine tra le quali è possibile citare il Guggenheim, il MoMA PS1, l’ICA London, il MassMOCA e il Museo d’Arte di Knoxville. La fama di questa band si lega alle loro esibizioni dal vivo basate sull’improvvisazione e alle collaborazioni sul palco tra le quali spiccano quella con Mike Watt, i membri dei Flaming Lips, Portishead, Boredoms, Yo La Tengo, Dead C, Godspees You! Black Emperor e molti altri. 

I cinque componenti di Oneida si destreggiano tra un’ampia varietà di progetti musicali; il batterista Kid Millions ha suonato con gli Spiritualized, Royal Trux e Boredoms e pubblica composizioni soliste sia a suo nome che con lo pseudonimo Man Forever. Shahin Motia ha fondato il noise-punk degli Ex Model e attualmente suona negli Knyfe Hits. Kid e Fat Bobby si esibiscono e pubblicano musica sotto il nome di People of the North mentre Bobby ha attualmente una band chiamata New Pope. 

I biglietti saranno disponibili sui principali circuiti di prevendita a partire da giovedì 17 novembre. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.