L’Emilia-Romagna incontra la Provincia cinese di Guangdong per promuovere e rilanciare gli scambi e la collaborazione tra i due territori

La delegazione ricevuta oggi in Regione dall’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori. Cultura, turismo, sviluppo economico e ricerca i temi al centro dell’incontro

Bologna – Promuovere gli scambi e la cooperazione nei settori della cultura, del turismo, dello sviluppo economico, dell’internazionalizzazione e della ricerca. Sono i principali obiettivi già sanciti da un’intesa di collaborazione tra Regione Emilia-Romagna e Guangdong, provincia della Repubblica Popolare Cinese, oggi rilanciati in un incontro tra delegazioni avvenuto nella sede della Regione, in viale Aldo Moro, a Bologna.

Tra i presenti, Chen Jianwen, membro del Comitato permanente del Comitato provinciale del Guangdong del PCC e capo dipartimento di Comunicazione del Comitato, accompagnato da una delegazione di responsabili culturali e degli affari esteri, Mauro Felicori, assessore alla Cultura e Paesaggio e Andrea Orlando, capo di gabinetto della Presidenza della Giunta regionale.

Nel corso dell’incontro sono state presentate le opportunità di sviluppo economico e sociale del Guangdong, le risorse e i possibili ambiti di scambio e di cooperazione tra i due territori, in particolare nei settori della cultura e del turismo.

L’avvio delle relazioni tra Regione Emilia-Romagna e Provincia del Guangdong risale al 2015, quando è stato avviato il protocollo d’intesa e di partenariato, firmato dal presidente Bonaccini e dal governatore Zhu Xiaodan, che ha gettato le basi per collaborazioni sui temi del turismo e commercio, tecnologia e valorizzazione ambientale, cultura e formazione.

L’incontro di oggi segue diverse missioni tecniche, l’ultima delle quali a luglio di quest’anno, quando si è tenuto un incontro per analizzare futuri investimenti economici e commerciali, di produzione avanzata e cooperazione tra piattaforme di piccole e medie imprese.

Numerosi gli scambi non solo economici tra le due realtà, come la promozione del corso internazionale Muner, il campus di ingegneria meccanica automobilistica, per gli studenti del Guangdong.

La regione del Guangdong

Il cuore economico della Provincia è la Greater Bay Area: una regione che sta progressivamente integrando e rinnovando nove grandi città all’interno del Delta del Fiume delle Perle, più due regioni amministrative speciali – Hong Kong e Macao – in un’unica realtà competitiva a livello globale. Le nove prefetture sono il capoluogo Guangzhou (Canton), Shenzhen, Foshan, Dongguan, Zhuhai, Zhongshan, Huizhou, Jiangmen e Zhaoqing. Qui si concentra la maggior parte degli insediamenti industriali, commerciali e di servizi del Guangdong. Il Governo cinese crede fortemente nello sviluppo di questa area di circa 71 milioni di persone suddivise in 11 grandi metropoli, che coprono in totale 56mila chilometri quadrati.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.