QUINTA CONFERENZA AMI-MIA: “CANOSSA COME EVENTO E COME SIMBOLO” di EUGENIO RIVERSI

L’Associazione Matildica Internazionale – Matilda of Canossa International Association (AMI-MIA) o.d.v. prosegue la serie della Conferenze Matildiche con la 5ª conferenza online, che è la continuazione della precedente A COSA SERVE CANOSSA? UTILITÀ E SENSO DELLA RICERCA STORICA, col titolo specifico: CANOSSA COME EVENTO E COME SIMBOLO, di EUGENIO RIVERSI tenutasi a Canossa il 15 febbraio scorso dal professor EUGENIO RIVERSI docente di Storia medievale all’Istituto di Storia dell’Università di Bonn, dove risiede.

Continua a leggere

CANOSSA, MATILDE E I GIORNI DEL PERDONO: Conferimento della cittadinanza onoraria a PAOLO GOLINELLI presidente di AMI-MIA

In occasione dello storico incontro avvenuto nel gennaio 1077 fra Gregorio VII ed Enrico IV alla presenza di Matilde, ricordato con il nome di “Perdono di Canossa” Sabato 15 febbraio si terrà il primo dei quattro incontri al Teatro Comunale “Matilde di Canossa” di Ciano d’Enza (RE).

In questa occasione, sarà conferita la Cittadinanza Onoraria da parte del Comune, al prof. Paolo Golinelli, Presidente di AMI-MIA (Associazione Matildica Internazionale). Continua a leggere

ALLA SCOPERTA DEL TERRITORIO MATILDICO: da Canossa al Polirone, dall’Appennino alle rive del Po

S. Benedetto

19 settembre
testimonials: Clementina Santi e Donatella Jader Bedogni
partenza ore 8,00 da Canossa – Quattro Castella
con tappa intermedia a Reggiolo

Senza titolo-9999

Dall’alto dell’Appennino la pianura verso Reggio, verso San Benedetto Po appare quasi liquida, come un grande mare punteggiato da isole di borghi e di paesi. Si viaggia alla ricerca di storia, cultura e arte, da Canossa, dove si svolsero i fatti emblematici del 1077, fino al Monastero di San Benedetto in Polirone, luogo dell’originaria sepoltura della Grancontessa. Continua a leggere

Terre Matildiche in festa per i novecento anni dalla morte della Grancontessa

IMG_0520

di G. Baratti (giornalista)

Le antiche Terre Matildiche si estendono principalmente lungo l’asta del Po e per questo motivo una delegazione di portavoce dei comuni di Canossa (Re), Quattro Castella (Re), San Benedetto Po (Mn) e Sorano (Gr), in rappresentanza dei territori un tempo dominati da Matilde di Canossa, il 21 gennaio scorso a Roma ha incontrato la sottosegretaria del Ministero della Cultura, on.le Maria Ilaria Borletti Buitoni alla presenza dei parlamentari On.le Antonella Incerti e Marco Carra e della Vicepresidente della Provincia di Mantova Francesca Zaltieri. Durante l’incontro sono emersi i temi legati alle celebrazioni per il nono centenario della morte di Matilde di Canossa (1115-2015).

L’on.le Borletti Buitoni ha apprezzato il programma generale confermando la validità e la novità del progetto e auspicando che altri territori vadano in futuro nella stessa direzione. Ha poi lodato e condiviso l’apposito Protocollo d’Intesa, sottoscritto da istituzioni ed enti privati, che ha messo insieme 90 soggetti risaltando l’importanza del personaggio di Matilde di Canossa che a 900 anni dalla sua morte è ancora simbolo dell’unità dei territori che oggi si trovano in giurisdizioni appartenenti a Regioni differenti.

Continua a leggere