DIABOLIK SONO IO: IL DOCUFILM È IN ARRIVO NELLE SALE ITALIANE SOLO l’11, 12 e 13 MARZO

DiabolikSonoIo_POSTER_fin[3][2].jpg

DIABOLIK SONO IO, il docufilm è in arrivo nelle sale italiane solo l’11, 12 e 13 marzo che guiderà gli spettatori attraverso la storia dell’intuizione di due giovani ed entusiaste imprenditrici milanesi nei primi anni ‘60, le sorelle Giussani, capaci di dar vita al Re del Terrore e al suo mondo.

Oltre a mostrare rari materiali d’archivio della casa editrice, il docu-film, scritto da Mario Gomboli assieme a Giancarlo Soldi, che ne firma anche la regia, si rivelerà anche un’indagine avvincente che cercherà una possibile spiegazione del mistero legato ad Angelo Zarcone (interpretato dall’attore Luciano Scarpa), il disegnatore del Numero Uno di Diabolik, inspiegabilmente scomparso senza lasciare tracce dopo aver completato le tavole di quel primo albo. Continua a leggere

MANTOVA – IL “DIABOLIKO” MONTORIO INTRATTIENE IL PUBBLICO ALLA GALLERIA M.A.D.

Giorgio Montorio mentre realizza i suoi personaggi

Un Diaboliko incontro” con Giorgio Montorio. Per quelli che non avessero ancora avuto modo di conoscerlo, stiamo parlando di uno dei migliori disegnatori ed inchiostratori del mondo in calzamaglia di Diabolik.

Il fumettista targato Astorina, sarà protagonista nella giornata di Sabato 16 Dicembre all’intero della Galleria MAD (Mantova Arte Design) di Mantova per una sessione di disegno in libertà e di chiacchiere con i propri fan. Proprio nello spazio espositivo di Via Cavour, 59 Giorgio Montorio resterà a disposizione del proprio pubblico a partire dalle 16.00 di Sabato 16 Dicembre per terminare alle 20.00. Continua a leggere

VERONA – GIORGIO MONTORIO ALLA PROTOMOTECA CIVICA DI VERONA

Manifesto-NUVOLE-DAUTORE-internet-afnews-672x372.jpg

dal 15 al 30 APRILE 2016

INAUGURAZIONE – 14 APRILE ore 17,30

di Paolo Biondo

Si svolgerà dal 15 al 30 Aprile 2016 alla Protomoteca della Biblioteca Civica di Verona la Mostra “Nuvole D’Autore – finestra sul panorama del fumetto veronese”. La mostra sarà presentata giovedì 14 aprile 2016, alle 17,30 in Biblioteca Civica. L’evento promosso dalla Fondazione Nigrizia Onlus e dalla Rivista il Piccolo Missionario, con il Patrocinio del Comune di Verona, intende promuovere la creatività e la vitalità di autori veronesi del fumetto e avvicinare anche chi non legge fumetti a questo mezzo espressivo capace di raccontare e suscitare emozioni spaziando tra i più differenti generi narrativi. Continua a leggere

GRAZIE – Giorgio Montorio festeggia i suoi 50anni “Diabolici”

montoriodi Paolo Biondo 

Non solo l’arte dei madonnari ha trovato casa a Grazie di Curtatone (Mn). Tra sabato 6 e domenica 7 giugno, infatti, nel piccolo borgo curtatonense l’attenzione degli appassionati sarà rivolta ad un’altra forma di espressione artistica ovvero il fumetto.

Dall’alba al tramonto fumetti sotto il sole”, questo è il titolo della manifestazione che avrà tra i suoi protagonisti principali Giorgio Motorio disegnatore di Diabolik da cinquant’anni ai  giorni nostri. Continua a leggere

MANTOVA – Montorio festeggia 50anni di disegnatore di fumetti con una mostra a “La Bottega di Cavicchioni e Natali”

Giorgio Montorio mentre realizza i suoi personaggi 
di Paolo Biondo (giornalista)

Sabato 11 aprile in quel di Mantova, per la precisione ne “La Bottega di Cavicchioni e Natali in via Calvi 53, si accenderanno, a partire dalle 19, i riflettori su Giorgio Montorio; una Diabolika carriera – 1965/2015”, esposizione che rimarrà aperta sino al prossimo 3 maggio.

Raccontare cinquant’anni di avventure e di emozioni attraverso i miti del fumetto e i personaggi nati dalla propria fantasia non è certo da tutti, ma quando in scena approda Giorgio Montorio tutto diventa terribilmente semplice e possibile. Continua a leggere

Giorgio Montorio “colpisce” con Diabolik

LitoMontorio di Paolo Biondo (giornalista)

Il fumetto; momento di svago o strumento per far cultura; qualunque sia l’angolazione da cui si ammira questa espressione artistica che con i suoi eroi e miti ha segnato per molte generazioni il lento scorrere delle stagioni, il denominatore comune per moltissimi appassionati, da Bolzano a Canicattì, è la “matita” di un artista come Giorgio Montorio. Continua a leggere