CASALOLDO – SCHEGGE DI STORIA: PAROLE E MUSICA PER NON DIMENTICARE

Schegge di storia - locandina-001.jpgChi dimentica la storia è  costretto a riviverla. Per questo, la storia deve essere Memoria e Ricordo. La storia passa anche nei piccoli paesi come Casaloldo. Domenica 3 febbraio, al teatro SOMS di  Casaloldo la memoria e il ricordo si fanno narrazione e musica, parole e suoni,  immagini e racconti.  Per far rivivere e ricomporre Schegge di Storia.

Poco dopo il 27 Gennaio, Giornata della Memoria, già rischiamo di archiviare l’insegnamento del Passato. A breve, il 10 Febbraio, Giorno del Ricordo, siamo invitati a riflettere su un’altra tragedia che la Storia ci ha consegnato: le migliaia di italiani torturati, assassinati e gettati nelle foibe carsiche dalle milizie della Jugoslavia di Tito, alla fine della seconda guerra mondiale.

DOMENICA 3 FEBBRAIO, – spiega l’Assessore del Comune di Casaloldo, Emma Raschi – quasi fosse un “ponte” ideale fra le due date, l’assessorato alla cultura propone una riflessione guidata da Gian Agazzi su queste pagine sanguinose. Perché la Storia ci aiuti a riconoscere le atrocità contro l’Uomo che si compiono ancora oggi; perché non dimentichiamo tutte le carneficine che non hanno una data dedicata; perché non esistono VITTIME più o meno importanti, siano esse armeni, cristiani, curdi, ruandesi o bosniaci… e purtroppo potremmo continuare!”

GIORNO DELLA MEMORIA: AL VIA LE RIPRESE DEL DOCUMENTARIO REALIZZATO CON LA ANNE FRANK FONDS BASEL

Anne_1942 Bild 1_Credit _Anne Frank Fonds Basel[1]

Anne 1942 (Anne Frank Fonds Basel)

Come sarebbe stata la vita di Anne Frank se fosse sopravvissuta ai giorni di Auschwitz e Bergen Belsen? Cosa ne sarebbe stato dei suoi sogni e dell’adolescenza di cui scriveva nei suoi diari? E che tipo di identificazione si crea oggi in una ragazzina della stessa età di Anne e di Kitty, l’amica immaginaria a cui Anne scrive nel suo diario, dopo una visita nel Memoriale di Bergen Belsen? Che comunicazione può sviluppare coi suoi coetanei per condividere i pensieri che quella vicenda le trasmette?

È da queste domande che nasce il nuovo docufilm scritto e diretto da Sabina Fedeli e Anna Migotto e prodotto da 3D Produzioni e Nexo Digital in collaborazione con la Anne Frank Fonds Basel, le cui riprese partono ufficialmente proprio questa settimana in occasione del Giorno della Memoria e a novant’anni dalla nascita di Anne. Continua a leggere

CURTATONE – GIORNO DELLA MEMORIA: LE INIZIATIVE IN PROGRAMMA SABATO 26 GENNAIO

IL FERRO E LA POLVEREIn occasione delle celebrazioni per il Giorno della Memoria, il Comune di Curtatone ha predisposto le seguenti iniziative, in programma sabato 26 gennaio:

– ore 9.45 presentazione del libro “Il ferro e la polvere. Una storia inaspettata” (Edit. Sometti) di Mauro Guido, con la partecipazione e la testimonianza del prof. Leonello Levi, presso la scuola Primaria di Montanara;

Leonello Levi

– ore 11.30 commemorazione delle Vittime dell’Olocausto presso la Sede Comunale ‘Corte Spagnola’, in sala consiliare, con la presentazione e la sintesi del libro “Il ferro e la polvere. Una storia inaspettata”.

Alla cerimonia presenzieranno i dipendenti comunali e potranno partecipare anche i cittadini.

Per l’occasione, tutti gli uffici comunali chiuderanno al pubblico alle ore 11.30.

(foto di rep)

MANTOVA – GIORNO DELLA MEMORIA: PRESENTATE IN COMUNE INIZIATIVE E TESTIMONIANZE

A Mantova e provincia il 27 gennaio “GIORNO DELLA MEMORIA” le Istituzioni, le Scuole, le Librerie, la Comunità Ebraica e varie realtà locali si incontrano con i cittadini per ricordare le vittime della Shoah con momenti di  natura culturale, artistica, storica e religiosa già a partire dal 16 gennaio.

presentazione in Comune della Shoah

Presentato questa mattina in Comune a Mantova da parte del primo cittadino Mattia Palazzi assieme a Novella Caterina, provveditore agli studi di Mantova – Giovanna Maresta, responsabile della rassegna – Salvatore Spanò, direttore del Conservatorio Lucio Campiani – Carolina Bellantoni, Prefetto di Mantova – Francesca Zaltieri, presidente del Conservatorio “L. Campiani”. Continua a leggere

GIORNO DELLA MEMORIA – primo trailer ufficiale del documentario-evento HITLER CONTRO PICASSO E GLI ALTRI con la partecipazione straordinaria di TONI SERVILLO

In due modi il nazismo mise le mani sull’arte: tentando di distruggere ogni traccia delle opere classificate come ‘degenerate’ e attuando in tutta Europa un sistematico saccheggio di arte antica e moderna.

In anteprima mondiale nei cinema italiani solo il 13 e 14 marzo e a seguire sugli schermi di altri 50 paesi del mondo il documentario che ci guida per la prima volta alla scoperta del Dossier Gurlitt, di rari materiali d’archivio, dei tesori segreti del Führer e di Goering

Com’è possibile essere indifferenti agli altri uomini?  La pittura non è fatta per decorare appartamenti. È uno strumento di guerra offensivo e difensivo contro il nemico

Pablo Picasso Continua a leggere

MANTOVA – SENTIRE LA MEMORIA: UN CONCERTO PER RICORDARE

Nell’ambito delle manifestazioni per la Giornata della Memoria, giovedì 25 gennaio alle ore 20,45 presso il Teatro Accademico del Bibiena di Mantova (via dell’Accademia 49), l’Accademia Virgiliana, in collaborazione con l’Istituto mantovano di storia contemporanea, organizza un concerto del Trio di Mantova copmposto  da Paolo Ghidoni, violino – Antonio Mostacci, violoncello – Leonardo Zunica, pianoforte – musiche di Schoenberg, Grieg e Copland.
CONCERTO PER RICORDARE
Prima della concerto vi sarà una lezione introduttiva di carattere storico-musicologico con Piero Gualtierotti, Daniela Ferrari, Andrea Ranzato e Paola Besutti.
Il concerto è realizzato per sottolineare e far conoscere, nel ricordare l’immane tragedia della Shoah, il ruolo della musica e in modo particolare, è dedicato al ruolo che la musica può avere di fusione tra elementi di diverse culture ed anche ai modi in cui la musica può coltivare il ricordo.
(gb)

MANTOVA – CONFERENZA al BARATTA: “Immagini della Shoah valore documentaristico e testimoniale del linguaggio filmico e fotografico”

 

In occasione del Giorno della Memoria, al Baratta si terrà l’incontro dal titolo “Immagini della Shoah valore documentaristico e testimoniale del linguaggio filmico e fotografico” a cura di Matteo Molinari. 

shoah.jpg

L’appuntamento è per giovedì 25 gennaio, alle 20.30, nella Sala delle Colonne della Biblioteca comunale (corso Garibaldi 88). L’ingresso è aperto gratuitamente al pubblico.

Fotografia e cinema riproducono meccanicamente immagini di realtà preesistente – spiegano gli organizzatori –. Per questo sono i linguaggi che, uniti alle testimonianze scritte e verbali dei sopravvissuti ai campi di sterminio, lasciano documenti fondamentali per non fare dimenticare i fatti accaduti”. Continua a leggere

MANTOVA – GIORNO DELLA MEMORIA: ALLESTITE DUE MOSTRE ALL’ARCHIVIO STORICO

“A 80 anni dalla promulgazione delle leggi razziali” è il titolo della mostra documentaria a cura dell’Archivio Storico del Comune di Mantova che verrà presentata in occasione del Giorno della Memoria. Il percorso contiene l’esposizione di documenti relativi agli obblighi di annotazione dell’appartenenza alla razza ebraica nei registri dello stato civile comunale e all’istituzione del campo di concentramento ebraico di Mantova nel 1943.

LEGGI RAZZIALI

La mostra sarà aperta al pubblico dal 25 al 31 gennaio nelle sale dell’Archivio Storico comunale che ha sede all’interno del Centro Culturale Baratta di corso Garibaldi 88. Alla documentazione archivistica sarà affiancata la riproduzione di pagine della “Gazzetta Ufficiale” e del “Corriere della Sera” del 1938 relative alla pubblicazione delle norme per “la difesa della razza italiana”. Continua a leggere

MANTOVA – IL CONSERVATORIO per  il GIORNO DELLA MEMORIA 2018. Dalle radici al cuore della Shoah

II Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” anche quest’anno offre un contributo importante alle celebrazioni della Giornata Internazionale della Memoria della Shoah che si terranno dal 17 al 28 gennaio. Mantova ha un legame storico fondamentale con l’ebraismo ed ha pagato un prezzo molto caro alle terribili leggi razziali che hanno devastato il nostro paese dal 1938 e fino al termine del secondo conflitto mondiale.

Memoria2.jpg

È doveroso pertanto il tributo della memoria e del compianto da parte della comunità mantovana, uniti alla ricerca, all’approfondimento, alla riflessione volti alla conoscenza storica, alla lettura della contemporaneità e alla proiezione nei tempi venturi, non facili. Tutte le iniziative prenderanno il via il 17 gennaio con la partecipazione protagonistica degli studenti del conservatorio ad eventi che costituiranno un vero e proprio percorso di consapevolezza e di celebrazione comunitaria. Continua a leggere