LA GALLERIA ARIANNA SARTORI PRESENTA “PAESAGGI E ALTRO” UN’INTERESSANTE SELEZIONE DELL’ARTISTA CESARE PAOLANTONIO

La Galleria “Arianna Sartori di Mantova, nella sala di via Ippolito Nievo 10, presenterà una interessante selezione di opere del Maestro Cesare Paolantoniodal 30 gennaio al 18 febbraio 2021.

La mostra intitolata “Paesaggi e altro” si aprirà nel pomeriggio di sabato 30 gennaiocurata da Arianna Sartori, come altre esposizioni sempre dalla gallerista curate e realizzate nel 1998 alla Galleria Arianna Sartori, nel 2004 al Palazzo Bonoris, sede di Banca Fideuram, a Mantova, e nel 2007 al Museo Diocesano Francesco Gonzaga a Mantova.

Continua a leggere

ROSALIND KEITH “POST SCRIPTUM” MANTOVA GALLERIA ARIANNA SARTORI DAL 31 OTTOBRE AL 12 NOVEMBRE

La Galleria Arianna Sartori di Mantova, nella sala di via Cappello 17, presenterà la mostra personale dell’artista inglese Rosalind Keith “Post Scriptum”, dal 31 ottobre al 12 novembre 2020. L’inaugurazione si terrà sabato 31 ottobre alle ore 17.30, alla presenza dell’artista.

Nell’arte di Rosalind Keith i disagi, i dubbi, le contraddizioni dell’inconscio affiorano e trovano pace nella fusione alchemica tra l’ironia e la poesia.

Continua a leggere

REGIONE EMILIA-ROMAGNA ACQUISTA OPERE D’ARTE PER SOSTENERE IL SETTORE COLPITO DALLA PANDEMIA

Per il 2020 saranno assegnati da una giuria di esperti 36 premi-acquisto, dell’importo di 4.950 euro ciascuno, per lavori di pittura, disegno, scultura, fotografia, videoarte. Tre quarti delle acquisizioni riservate ad artisti under 40. Candidature al bando dal 19 ottobre al 3 novembre

BOLOGNA – Sostenere la creatività artistica in Emilia-Romagna, in questa fase emergenziale di grande criticità per il settore, attraverso l’acquisizione di opere d’arte realizzate in particolare da giovani che operino in Emilia-Romagna.

Continua a leggere

AURELIO GRAVINA ALLA GALLERIA ARIANNA SARTORI CON LA MOSTRA “THE FALSE SUBLINE”

Il 10 ottobre alla Galleria Arianna Sartori di Mantova è stata presentata la personale “The false sublime” dell’artista Aurelio Gravina e rimarrà allestita fino al 22 ottobre 2020.

Il “sublime falso” racchiude in sé il possibile sdoppiamento dei fatti: la sottrazione/divisione degli spazi decreta la perdita della narrazione storica, confonde i tempi e mette in evidenza i particolari del realismo scenico caravaggesco accostandoli ai suoi successori nordici Vermeer, Rembrandt.

Continua a leggere