MEMORIA e RICORDO: A CASALOLDO LE CELEBRAZIONI IN RICORDO DELLE VITTIME DELLA SHOAH E DELLE FOIBE

La giornata della Memoria sarà onorata in un modo, ma del tutto particolare a Casaloldo. Di prima mattina, un gruppo di oltre 60 persone, con a capo il Sindaco, Emma Raschi, e il Presidente dell’Associazione Combattenti e Reduci, Gian Agazzi, si radunerà nella piazza principale e partirà in direzione del capoluogo.

Qui i Casaloldesi saranno accolti presso il Teatro Bibiena dove, alle ore 10:00, inizierà una cerimonia ufficiale, officiata dal Prefetto di Mantova. Continua a leggere

SUZZARA, GIORNO DELLA MEMORIA 2020: LE INIZIATIVE ORGANIZZATE A PIAZZALUNGA CULTURA

MEMORIA.jpgIl 27 gennaio è la Giornata della Memoria; un giorno nato per ricordare le vittime dello sterminio degli Ebrei vittime del genocidio nazista, e, soprattutto, per interrogarsi sul perché della discriminazione dell’uomo contro altri uomini.

 

Per non dimenticare, anche quest’anno sono tanti gli appuntamenti in programma per il Giorno della Memoria organizzati dal Comune di Suzzara a Piazzalunaga Cultura di Viale Zonta 6/a e al Cinema Politeama. Continua a leggere

STELLA BASSANI AL CINEMA TEATRO ASTRA DI CALCIO (BG) CANTA IL GIORNO DELLA MEMORIA

STELLA BASSANISabato 25 gennaio, presso il CINEMA TEATRO ASTRA di Calcio in provincia di Bergamo, si apre la stagione dei concerti di STELLA BASSANI, interprete internazionale di canzoni popolari in lingua ebraica.

L’evento, organizzato dall’assessorato all’istruzione e alla cultura del Comune di Calcio, si svolgerà in occasione della Giornata della Memoria 2020, ricorrenza celebrata ogni anno come giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto. Continua a leggere

MANTOVA – INCONTRO PUBBLICO IN BIBLIOTECA CON L’AUTRICE LIDIA GALLICO E LA STORICA MARIA BACCHI

Una bambuna in fuga copiaLa Biblioteca Comunale Te Brunetti e Auser Provinciale di Mantova, nell’ambito del Progetto Network Family: persone anziane tra bisogni di cura e stili di vita attivi e responsabili, organizzano la presentazione del libro di Lidia Gallico “Una bambina in fuga. Diari e lettere di un’ebrea mantovana al tempo della Shoah” (Ed. Gilgamash).

Oltre all’autrice, sarà presente la storica Maria Bacchi, che ha curato la prefazione del volume. L’appuntamento è fissato giovedì 11 aprile alle ore 17.30 presso la Sala Civica di Via Facciotto, 7 a Te Brunetti – Mantova. La partecipazione è libera e gratuita.

Una bambina in fuga – Diari e lettere di un’ebrea mantovana al tempo della Shoah raccoglie la memoria adulta di un’infanzia vissuta durante la Shoah e le scritture prodotte dalla stessa persona allora e subito dopo la fine della seconda guerra mondiale; sono materiali che costituiscono uno straordinario corpo di fonti per comprendere le forme della resistenza e della resilienza di una bambina di fronte al dolore della persecuzione razziale e dell’esilio. In uno scritto della fine degli anni ottanta, Lidia Gallico ripercorre la sua infanzia di bambina ebrea negli anni delle leggi razziali: la fuga in Svizzera, il campo profughi, l’accoglienza in un collegio di suore, la separazione dai genitori e il rientro a casa. A tale scritto si aggiungono qui il “diarietto comune”, tenuto durante il soggiorno nel collegio svizzero e subito dopo il ritorno a casa, e le lettere scritte da lì ai genitori, pubblicate in questo volume per la prima volta. L’introduzione di Maria Bacchi ricostruisce il contesto storico della persecuzione razziale in Italia e le spesso contraddittorie politiche di accoglienza e respingimento dei profughi ebrei che chiedevano asilo in Svizzera. Evidenzia anche come questo raro e insolito materiale sia una fonte preziosa per conoscere la vita e l’interiorità dei bambini rifugiati.

Per informazioni: Biblioteca Comunale “Te Brunetti” – 0376 326990.

GB

MANTOVA – DONATELLA LEVI: GIARDINI DI FELICITÀ IN ESPOSIZIONE ALLA CASA DEL MANTEGNA

Venerdì 5 aprile  alle ore 17.00 a Mantova alla Casa del Mantegna (via Acerbi 47) si inaugura la mostra di Donatella Levi «Giardini di felicità». Dopo i saluti delle autorità e degli organizzatori dialogano con l’autrice Bruno Maida (Università degli Studi di Torino) e Laura Lorenzoni (critica d’arte).

Levi_4L’iniziativa riprende la consuetudine di onorare a Mantova la memoria della Shoah nella giornata del 5 aprile, data della deportazione degli Ebrei mantovani (5 aprile 1944).
Donatella Levi, nata a Verona nel 1939 e bambina in fuga ai tempi della persecuzione, ha dedicato quasi segretamente una parte non breve della propria vita alla pittura. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – POSTUMIA RICORDA LA SHOAH con MARIA BACCHI, ELEONORA CAZZANIGA e STELLA BASSANI

Una bambuna in fuga copiaDomenica 3 febbraio sarà il giorno che l’associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti dedica al ricordo della Shoah.

A partire dalle ore 16,00 nella sede di piazzetta Postumia 2, presentazione del libro autobiografico di Lidia Gallico «UNA BAMBINA IN FUGA. Diari e lettere di un’ebrea mantovana al tempo della shoah» (Gilgamesh Edizioni), con introduzione di Eleonora Cazzaniga e Maria Bacchi che ha curato la prefazione del volume. Continua a leggere

MANTOVA – GIORNATA DELLA MEMORIA: DOMENICA 27 GENNAIO IL RICORDO DELLE VITTIME DELL’OLOCAUSTO

Saranno 63 solo domenica 27 gennaio gli eventi commemorativi che a Mantova e provincia ricorderanno la tragedia dell’Olocausto in occasione della giornata della Memoria.

shoahI momenti istituzionali saranno alle ore 10.30 al Conservatorio Lucio Campiani di via Conciliazione quando saranno consegnate le medaglie ai famigliari degli ex internati   dei lager nazisti. Alle ore 12, nella Sinagoga di via Govi, in città, preghiera per le vittime della shoah seguito dalla lettura dei nomi degli ebrei mantovano morti nei campi di concentramento. Continua a leggere

MANTOVA – LUISA LEVI, UNA BAMBINA EBREA DA MANTOVA AD AUSCHWITZ: incontro pubblico con MARIA BACCHI

Luisa leggeLa Biblioteca Comunale Te Brunetti e Auser Provinciale di Mantova, nell’ambito del Progetto Network Family: persone anziane tra bisogni di cura e stili di vita attivi e responsabili, organizzano un incontro pubblico dal titolo “Luisa Levi, una Bambina ebrea da Mantova ad Auschwitz” con la Prof.ssa Maria Bacchi, autrice del libro Cercando Luisa.

Storia di Luisa

Si tratta del racconto di Luisa Levi nata a Mantova il 10 novembre 1929 ed arrestata a Milano; una bambina deportata nel campo di sterminio di Auschwitz dal quale non uscì.

Il volume Storia di Luisa, una bambina ebrea di Mantova venne edito nel 2011 a Mantova dall’editore Arcari per conto dell’Archivio di Stato, dell’IMSC e dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Raccoglie saggi di vari autori ed uno schedario che ricostruisce la vicenda di Luisa Levi, la più giovane deportata di Mantova.

L’incontro si terrà giovedì 31 gennaio alle ore 16.00 presso la Sala Civica di via Facciotto, 7 a Mantova. La partecipazione è libera e gratuita.

Per info.: Biblioteca Comunale “Te Brunetti” tel. 0376.326990

(GB) (foto d’arch.)