EDOARDO RASPELLI: DOMENICA 24 FEBBRAIO, FINISCE CON TRE MESI DI ANTICIPO LA CONDUZIONE DI MELAVERDE

A BRANZI IN VAL BREMBANA (BERGAMO) TRA PANI ARTIGIANALI FORMAGGI DI MONTAGNA E FOTO D’AUTORE

RASPELLI Val Brembana Gente di Valle 2.jpeg

Domenica 24 febbraio sarà l’ultima della stagione 2018/2019 (edizione 21) di Melaverde su Canale 5 per Edoardo Raspelli, il giornalista e “cronista della gastronomia” che da dieci anni è al fianco di Ellen Hidding nella trasmissione creata da Giacomo Tiraboschi il 20 settembre del 1998.

Questa nuova puntata e prima visione è la numero 614, dove Edoardo Raspelli a Melaverde vi racconterà tre storie di uomini che hanno deciso di mettere tutta la loro passione, la forza tipica delle persone di montagna e il talento di cui la sorte li ha dotati, nella voglia di rendere vivo il proprio territorio. Continua a leggere

EDOARDO RASPELLI TESTIMONIAL A TORTONA “SALVIAMO IL MONTÉBORE ADOTTIAMO UNA PECORA”

Bonacina Raspelli Montèbore 2È uno dei più piccoli formaggi del mondo; una ghiottoneria la cui forma originale sembra sia stata creata addirittura da Leonardo da Vinci. Ma l’eroismo non basta per far continuare la vita di questo formaggio plurisecolare ed allora ecco l’idea, l’invito: “Salviamo il Montèbore: adottiamo una pecora“. L’iniziativa è di Monica Cusmano e del marito Marco Dell’Era che mandano avanti la condotta Slow Food di Tortona che conta anche sull’amichevole adesione di Edoardo Raspelli. 

Grattone Cusmano Raspelli MontèboreIl giornalista e “cronista della gastronomia”, affiancato dalla show girl (con laurea in psicologia) Paola Bonacina condurrà l’evento di presentazione che si svolgerà a Tortona (Alessandria) al ristorante Anna Ghisolfi  (via Giulia 16) dalle 18.00 di lunedì 4 marzo. Continua a leggere

VILLA POMA – “LA MASCHERA DI ACHILLE”. FRANCESCO FARSONI PRESENTA IL SUO NUOVO GIALLO

Francesco Farsoni-La maschera di Achille.jpgPer i “Mercoledì con l’Autore” organizzati dal Comune di Borgo Mantovano” – mercoledì 27 febbraio alle ore 21.00 presso la Biblioteca Comunale di Villa Poma, lo scrittore Francesco Farsoni presenta per la prima volta il suo nuovo romanzo giallo LA MASCHERA DI ACHILLE (Ed. Il Rio). A dialogare con l’autore, Flavia Sbreviglieri. Ingresso gratuito.

L’ispettore Dunsdridge è chiamato a collaborare in un caso di omicidio al castello di Fennscott Hall, a Folkott. La vittima è un malcapitato ladro, probabilmente ucciso da un complice che voleva tenere per sé il bottino, ovvero l’inquietante e antica maschera di Achille. Continua a leggere

SAN GIORGIO (MN) – ARCHITETTURA COME ATTO D’AMORE: CORSO CON GIULIO GIRONDI AL CENTRO CULTURALE FRIDA KAHLO

 

Oggi, Martedì 19 alle ore 21.00 al Centro Culturale Frida Kahlo (Sala corsi) di San Giorgio di Mantova,  si tiene il terzo appuntamento del corso di storia dell’architettura con l’architetto Giulio Girondi – basato sul suo ultimo libro ARCHITETTURA COME ATTO D’AMORE. STORIE DI PRINCIPI E ARCHITETTI NEL RINASCIMENTO (Oligo Editore, 2018).

GIRONDI

Come possiamo leggere la storia di una città e delle sue architetture? Come possiamo arrivare alla sua anima, al suo «genius loci»?

Questo libro, parlando di Mantova e delle sue bellezze, prova a offrire qualche spunto di riflessione. Non è la prima e non sarà l’ultima volta che qualcuno prova a elaborare una chiave di lettura per interpretare una città. Ma questa volta tutto è basato sull’amore. Continua a leggere

MANTOVA – Al via il Corso di formazione/aggiornamento “Profughi dal confine orientale: espulsione e abbandono delle terre istriano-dalmate”

A partire da oggi, 18 febbraio, è possibile iscriversi al corso di formazione -aggiornamento “Profughi dal confine orientale: espulsione e abbandono delle terre istriano-dalmate”, organizzato dall’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea in collaborazione con l’Istituto Ferruccio Parri e con il patrocinio di Provincia e Comune di Mantova.

FOSSOLI1Il primo incontro si terrà lunedì 25 febbraio dalle ore 17:00 alle ore 19:00 presso la Sala della Casa del Mantegna in via Acerbi 47, Mantova. Relatrice sarà la prof.ssa Francesca Cavarocchi (Università di Udine), che tratterà l’argomento “Gli spostamenti forzati di popolazione nel contesto europeo nel secondo dopoguerra”. Continua a leggere

MELAVERDE SHOCK – RASPELLI FATTO FUORI DA MEDIASET. “L’AFFETTO DEL MIO PUBBLICO? MI FA PIANGERE DI MALINCONIA”

 

Edoardo Raspelli.jpg

Per oltre 600 domeniche, è entrato nelle case degli Italiani con un programma capace di unire il piacere dell’enogastronomia territoriale con le bellezze del Bel Paese. Stiamo parlando di Edoardo Raspelli, il giornalista, scrittore e “cronista della gastronomia”, che si è visto abbandonare dalla produzione di Melaverde e dalla stessa Mediaset con un trattamento tutt’altro che di favore. Tantissimi sono stati i fan che hanno dimostrato il loro supporto a Raspelli per questa situazione mentre pochi sono stati i colleghi che hanno anche solo alzato la cornetta per quattro chiacchiere di conforto.

Noi di Mincio&Dintorni, sollecitati anche dalle richieste di maggiori informazioni ricevute dai fan del giornalista, siamo andati ad intervistare Edoardo Raspelli.

Ecco cosa ci ha raccontato… Continua a leggere

“PARETE SARTORI”: MANTOVA e la sua Provincia in 24 incisioni di FRANCO BASSIGNANI

La “Parete Sartori” di Mantova, nella Galleria Arianna Sartori, in via Ippolito Nievo 10, dopo il successo dell’esposizione della rara incisione, raffigurante il progetto del “Parco dedicato al sommo poeta Virgilio”, ideato dall’architetto Paolo Pozzo ed inciso dal maestro Francesco Rosaspina del 1801, dal prossimo mercoledì 20 febbraio presenterà una nuova mostra di grafica, sempre di interesse mantovano.

Bassignani Mantova - Palazzo TE, Esedra

Verrà esposta per la prima volta, a 35 anni dalla sua pubblicazione, l’intero corpo delle 24 stampe, “Mantova e la sua Provincia – 24 incisioni di Franco Bassignani”, commissionate da Adalberto Sartori Editore all’artista mantovano e da lui incise e stampate dal 1984 al 1985. Continua a leggere

REGGIOLO – I VINCITORI DEL PALIO DEL NORCINO: ERMES BELTRANI cottura a gas, SILVANO DIGNATICI cottura a legna

La giornata uggiosa di domenica non ha fermato il pubblico che ieri è ha invaso Reggiolo per l’appuntamento con la XXI edizione di “Per non perdere il sapore” e la sfida tra i norcini. I mastri macellai delle province di Reggio Emilia, Modena e Mantova si sono incontrati in Piazza Martiri per sfidarsi trai paioli fumanti, preparare il cicciolo più buono e mostrare le antiche tecniche di lavorazione del maiale suscitando grande curiosità tra i visitatori.

Il sindaco Angeli premia Ermes Beltrami.jpg

Il sindaco Angeli premia Ermes Beltrami

La gara, suddivisa in due categorie con cottura a legna o cottura a gas, ha visto trionfare nella categoria “Cottura a gas” Ermes Beltrami di San Martino in Rio. Continua a leggere

MANTOVA – GIORNO DEL RICORDO: EVENTI ISTITUZIONALI IN RICORDO DELLE FOIBE IN CITTÀ

FOIBE MANTOVADomenica 10 febbraio la città ospiterà le iniziative istituzionali del “Giorno del Ricordo” per commemorare le vittime delle foibe. 

Alle ore 10,30 sarà depositata una ghirlanda nei giardini dedicati alle vittime e ai profughi istriani, fiumani e dalmati vicino al Castello di San Giorgio e alle 11.00 presso l’Auditorium del Conservatorio in via della Conciliazione 33, si svolgerà la cerimonia commemorativa. All’evento è prevista la partecipazione congiunta dei consiglieri comunali e provinciali di Mantova. Continua a leggere

MILANO – ALLA MATALON VA IN SCENA “MECCANISMO JUKEBOX” con ELISA GIORGIO e GIORGIO PESENTI

Elisa GiorgioMeccanismo Jukebox, una porta aperta sul nuovo debutto nazionale. Elisa Giorgio e Giorgio Pesenti racconteranno quello che fino ad ora le prove hanno concesso agli artisti che, sotto la produzione di Paolo Cacciato e la regia di Andreini, daranno vita ad un medley drammaturgico con reinterpretazione di quattro tra le più note fiabe appartenenti alla cultura popolare.

Al momento del debutto che si terrà alla Fondazione Luciana Matalon di Milano, lo spettacolo consisterà in quattro titoli a cui verrà richiesta una preferenza da parte del pubblico in sala.. Il titolo che  ha ottenuto la maggioranza cadrà sul palco sotto forma di pergamena all’inizio dello spettacolo. Lì, in quel momento, interprete e pubblico si incontreranno nel meccanismo del non sapere e del condividere una scelta. Con tutti i rischi che ne conseguono.  Continua a leggere