FINTI ADDETTI DEL GAS TRUFFANO SEI ANZIANI: ARRESTATI DAI CARABINIERI DUE GIOVANI PROVENIENTI DAL BRESCIANO

SUZZARA – I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Gonzaga, al termine di approfonditi accertamenti esperiti con il coordinamento e la direzione del magistrato di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Mantova, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, due cittadini italiani (F.S. di anni 41 e C.M di anni 24), residenti nella provincia di Brescia, ritenuti responsabili, in concorso tra  loro, di truffa aggravata e continuata in danno di persone anziane e, in un caso, di persona adulta con problemi psichiatrici.

Continua a leggere

SUZZARA – COLLEGATE ALTRE 300 UNITÀ IMMOBILIARI ALLA FIBRA OTTICA DI MYNET

Mynet mette a segno un altro importante risultato nella sostituzione dei vetusti collegamenti in rete telefonica con la vera fibra ottica nel popoloso centro di Suzzara: l’operatore di telecomunicazioni mantovano sta infatti ultimando proprio in questi giorni il suo intervento nella famosa Città del Premio, principale polo industriale del Basso Mantovano, dove ha sviluppato una estensione della propria rete di tipo FTTH (Fiber To The Home), vera fibra ottica fin dentro casa, con velocità fino a 1 Gigabit/s.

Continua a leggere

CONTRASTO AGLI STUPEFACENTI DA PARTE DEI CARABINIERI: ARRESTI E DENUNCE NEL FINE SETTIMANA

MANTOVA E PROVINCIA – Prosegue senza sosta l’attività di contrasto allo spaccio ed al consumo delle droghe da parte dei Carabinieri della Compagnia di Mantova che nel fine settimana hanno ulteriormente intensificato i controlli nei confronti delle fasce più a rischio: adolescenti e giovani. Il bilancio complessivo è di due arresti, due denunce alla Procura della Repubblica e due segnalati alla Prefettura.

Continua a leggere

DA QUISTELLO A SUZZARA, ALL’ASOLANO, TERRENI SOTT’ACQUA E CEREALI A RISCHIO

MALTEMPO COLDIRETTI MANTOVA – È prematuro sbilanciarsi su una stima dei danni, ma per le campagne – rileva Coldiretti Mantova – alcuni problemi si sono verificati non soltanto nella zona del Basso mantovano lambita dal fiume Secchia, dove una trentina di ettari sono stati inondati dopo la rottura di un argine nei pressi di Quistello, ma anche nell’Asolano e in alcune zone tra Suzzara, Borgoforte, Buscoldo e Campitello, dove la rete dei fossi non è riuscita ad assorbire la grande quantità di acqua che si è riversata negli ultimi giorni. 

Continua a leggere