GRAZIE DI CURTATONE – L’HOBBY ARTISTICO DI ANGELO LERMA

Duomo3
di G. Baratti (giornalista)

GRAZIE (CURTATONE) – La passione se vissuta a pieno, può trasformare l’hobby in un’espressione artistica e i risultati del proprio lavoro diventano tranquillamente vere e proprie opere d’arte.

Questo è accaduto ad Angelo Lerma, un artista del traforo, che con tanta pazienza e precisione ha realizzato una copia di vari monumenti di fama internazionale che sono divenuti, per il loro fascino, oggetti da esposizione.

 

In definitiva l’hobbysta rivaltese d’origine e da anni residente a Grazie di Curtatone, ha dato sfogo alla sua fantasia e da questo ne sono usciti opere in legno lavorato con il traforo quali il Duomo di Milano, la Torre Eiffel, la Mole Antonelliana e il Parco del Valentino.

Mole1

I primi approcci con questa esperienza li ha vissuti da piccolo; con il passare degli anni, però, la passione e la manualità acquisita lo hanno portato a cimentarsi in sfide sempre più impegnative. Per portare a termine un monumento come il Duomo di Milano, ad esempio, Angelo Lerma ha lavorato sodo per almeno due anni.

Questo anche perché la sua volontà nel curare ogni minimo particolare lo ha portato a non farsi prendere la mano dal trascorrere del tempo.

Basta, infatti, un movimento errato ed ecco che tutto quanto compiuto doveva finire nel cestino.

Il risultato del suo essere artista, quindi, è stato apprezzato negli anni da moltissime persone grazie anche al fatto che ha preso parte, con le sue opere, a varie mostre allestite in alcune località del mantovano.

Lerma 1

Adesso Angelo Lerma ha deciso di cimentarsi in una nuova sfida che lo porta a porre la propria attenzione su oggetti come le imbarcazioni in legno tipiche del Mincio che, seppur in uso ancora oggi, per come sono costruite possono essere considerate opere d’arte.

Annunci

Rispondi