GAZOLDO D/ IPPOLITI: Nel salotto di Nene Nodari: Chiarismo e altro…

Maddalena Nodari Nene_Autoritratto-sd-oliosutela_brisdi G.Baratti

 dal 9 al 30 maggio 2015

Il Comune di Gazoldo degli Ippoliti (Mn) – Assessorato alla Cultura, intende dare testimonianza alla rassegna di pittura “Nel salotto di Nene Nodari: Chiarismo e altro…”, con inaugurazione il 9 maggio alle 18 al MAM (Museo di Arte Moderna dell’Alto Mantovano), finalizzata a celebrare soprattutto il centenario della nascita di Nene Nodari, la cosiddetta signora del Chiarismo, proprio nel giorno della sua nascita (9/5/1915). La curatela è affidata a Gianfranco Ferlisi.

Nene-NodariLe_sorelle_1938_olio su Tela_90x120

Nel territorio dell’Alto Mantovano, quando Maddalena Nodari, detta Nene, (1915-2004) muoveva i primi passi nella pittura, scorreva un tempo felice in cui l’arte e, in specifico, la pittura assumevano una dimensione sovralocale. Si realizzò allora una stagione artistica straordinariamente emozionante, in cui la pittura illuminò e diede veste estetica agli orizzonti di questi luoghi, tra i più suggestivi del nostro territorio. Nene Nodari è stata un personaggio straordinario sia dal punto di vista umano sia dal punto di vista artistico che ha saputo dare corpo, nel tempo di una intera esistenza, a una ricerca coerente e qualitativamente alta. Il suo bisogno di dipingere  è sempre stato inseparabile da tutte le necessità del vivere ed è fluito felice anche quando oramai si lasciava catturare dagli orizzonti del mondo romano del dopoguerra. È parso perciò opportuno, pur nella limitatezza di tempi e mezzi, renderle omaggio in un Museo che l’ha vista più volte protagonista.

Parallelamente lo scopo della mostra è valorizzare l’imponente patrimonio del MAM, che proprio sul tema del Chiarismo ha costruito molte pagine di una storia che negli anni Trenta apriva, pittoricamente, scenari che portavano a superare la retorica del ritorno all’ordine. Con Nene e con gli artisti Alessandro Dal Prato, Angelo Del Bon, Giuseppe Facciotto, Danilo Guidetti, Umberto Lilloni, Carlo Malerba, Oreste Marini,  Ezio Mutti, Goliardo Padova, Ugo Sissa presenti in mostra, si costituirà uno spaccato che rimanda alla fragilità delle raffigurazioni dei chiaristi, a immagini in cui si rapprende una natura dove memorie quasi impressioniste alludono alla dimensione modesta e fugace dell’esistenza umana. «Nel salotto di Nene» si osserverà la bellezza che recupera le più limpide e chiare trasparenze dell’atmosfera, mentre germoglia un paesaggio vero e, contemporaneamente, sottilmente emotivo.

Oltre trenta opere ricorderanno dunque l’esperienza di Nene, nel centenario della nascita, e quella di pittori che, tra gli inizi degli anni Trenta e la metà degli anni Cinquanta del XX secolo, si sono dedicati ad aggiornare l’orizzonte arcaista e post-metafico cui si ispiravano tutti gli artisti più affermati del panorama nazionale.

L’omaggio implica anche un vernissage partecipato, una sorta di piccolo talk show in cui amici come Sergio Bologna, Renzo Margonari, Lorella Salvagni che ne rievocheranno sinteticamente la figura, le storie, gli aneddoti, l’arte.

735768_206420116186729_1248530503_o

INGRESSO GRATUITO 

Orari di apertura: dal lunedì al sabato dalle 9,00 alle 13,00

Sabato 16 e domenica 17 apertura speciale dalle 15,00 alle 18,00Sono possibili visite alla mostra su appuntamento.

Info: tel. +39 0376 659315 http://www.comune.gazoldo.mn.it

www.turismo.mantova.it  info@turismo.mantova.it  +39 0376 432432

Annunci

Rispondi