“IL CONTADINO INVERNO”: ESPOSIZIONE DEL PITTORE CESARE ANCELLOTTI

Ancellotti 1.jpg

FINO AL 6 GENNAIO 2015

di G.Baratti

L’ex  Convento di Santa Maria in Gonzaga ospita fino al 6 gennaio 2016, la mostra “Il Contadino Inverno” nella memoria del pittore Cesare Ancellotti, organizzata dal Circolo Ivanoe Bonomi in collaborazione con il Comune. L’esposizione è curata da Domenico Pirondini.

Ancellotti 2.jpg

La mostra è visitabile nei giorni di sabato, domenica e mercoledì 6 gennaio dalle 15,00 alle 18,00 nonché, nei giorni di apertura della Biblioteca.

Ancellotti 3.jpg

CESARE ANCELLOTTI è nato a Gonzaga nel 1930. A 85 anni, ovviamente, non sottrae più alcune ore al lavoro agricolo per dipingere. È il tempo pieno di una passione esercitata tra stalla a campi e maturata infine nel ricordo, nella sensibilità, nostalgica verso una terra che ha subito molte trasformazioni, ma che in lui rimane sempre la stessa, ad impegnarci ancora una storia importante (delle cose, delle persone, della vita, dei lavori di una civiltà che è stata quella della Corte Crocette), Tutto cominciò in fiera, osservando gli estemporanei sui prati della “Millenaria” negli anni cinquanta. Da allora il desiderio insopprimibile di amare la campagna, gli alberi, gli animali non solo con la fatica della necessità materiale, ma anche  con l’innata sensibilità della pittura. Che, evidentemente, è bastata a supplire la scuola, giorno dopo giorno, in virtù di un serio e ragionato autoapprendimento. Dopo l’esposizione pubblica nella mostra collettiva, “Tredici pittori gonzagheschi” nel maggio del 1990 all’Ex Convento di Santa Maria a Gonzaga, la sua prima personale nell’agosto del 1991 al Centro comunale polivalente di Serramazzoni di Modena e la replica nell’aprile seguente ancora a Gonzaga, successivamente è alla Galleria 2E di Suzzara. Ora, la quinta mostra tematica, all’Ex convento.

Ancellotti 4.jpg

2 pensieri su ““IL CONTADINO INVERNO”: ESPOSIZIONE DEL PITTORE CESARE ANCELLOTTI

Rispondi