MANTOVA – ENZO ZANETTI ALLA GALLERIA SARTORI CON I SUOI “RACCONTI … DA UN ORSO A UNO SCRICCIOLO”

L'artista Enzo Zanetti con la moglie e la curatrice Arianna Sartori durante l'inaugurazione

L’artista Enzo Zanetti con la moglie e la curatrice Arianna Sartori durante l’inaugurazione

DAL 2 AL 14 APRILE  2016

INAUGURAZIONE SABATO 2 APRILE ore 17

INGRESSO LIBERO

Incontro tra lo scricciolo e l'orso 2015 tecnica mista su tela 45x35

La Galleria Arianna Sartori di Mantova (via Cappello 17) ospita la mostra dell’artista Enzo ZanettiRacconti … da un orso a uno scricciolo”. La mostra, a cura di Arianna Sartori, si inaugurerà Sabato 2 aprile alle ore 17.00 con presentazione in galleria della Prof.ssa Rosaria Guadagno alla presenza dell’artista.

La personale rimarrà aperta al pubblico fino al 14 aprile 2016, con orario dal Lunedì al Sabato dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.30 (chiuso festivi).

Voglia di libertà

Voglia di libertà

“Il perché della mostra “Racconti… da un orso a uno scricciolo” – ci spiega la professoressa Rosaria Guadagno – è nata dalla partecipazione di Enzo Zanetti con un quadro di un cervo magnifico di piccole dimensioni ad una collettiva a Roma nel 2014 dal titolo “Terra, Aria, Fuoco, Acqua” parole dal Cantico delle Creature. Come sono percepite oggi dall’uomo moderno? Il messaggio di S. Francesco non è stato compreso nella sua spiritualità e umanità che invitava al rispetto all’armonia con la natura creata da Dio per gli uomini. Non trova spazio nel nostro mondo l’invito a non distruggere il pianeta mutilando le magnifiche foreste pluviali concorrendo all’avanzamento della desertificazione. Anche l’ecosistema marino ha subito ingenti danni, i grandi cetacei non trovano il loro habitat, le balene finiscono sulla riva per i sonar, le trivellazioni eccessive. Il progresso, le leggi del mercato si giustificano con il benessere dell’umanità, non preservando l’ambiente ignorando le minoranze. L’artista non si sente inserito in questa società, ama la natura e le sue creature, sente in modo speciale gli animali. Nel quadro “Terra, Aria, Fuoco, Acqua” Zanetti realizza le parole del Cantico nel dipingere il paesaggio acquatico, un mitico regno con trasparenze di case all’orizzonte preservato da alberi che affondano nell’acqua e prima della profondità quasi vicini, i cervi parlano tra loro con gli sguardi, su una roccia spuntata quasi all’improvviso, un’orsa osserva il piccolo nato. Le immagini parlano il linguaggio della pittura nella rassegna “Racconti… da un orso ad uno scricciolo” si confidano nel fondo intatto di un verde lussureggiante.

Nostalgia della mia terra 2015 tecnica mista su tela 45x35

Nostalgia della mia terra 2015

Le storie degli animali si susseguono, si aprono con compassione che porta via l’aggressione e la brutalità donando felicità. Il grande burattinaio scrive il canovaccio dell’amore, si apre il sipario, il cavallo galoppa appagato nel manto innevato, l’elefante il rinoceronte avanzano senza timore, non sanno il futuro. Il sentimento della vita non esclude la pietà per l’urlo di morte di uno gnu aggredito da un coccodrillo o dei tonni arpionati che fremono, intanto prende a gocciolare il sangue, è il prezzo che pagano per il bisogno di cibo che entrerà nella catena alimentare. Zanetti si estrania dal pianeta che si distrugge in questo cammino ignorando la legge dell’umanità. Il suo paesaggio è luminoso e chiarissimo, conquista nuove tecniche con tocchi di colore diviso, con la pennellata di rosso acceso, di nero magmatico costruisce l’immagine. Un orso, uno scricciolo si parlano; ritrovano momenti di serenità di simpatia. I leoni si adagiano nella assolata savana resa con cromie di giallo materico, il condor si erge sulla vetta delle Ande. Il sipario si chiude. Ritorna a calcare la scena l’uomo; torna a casa dopo il lavoro nei campi, si scrive una splendida pagina dei Macchiaoli”.

Enzo Zanetti.jpg

Enzo Zanetti nasce ad Affi (Vr) nel 1940, trasferendosi successivamente a Mantova, dove vive. Ha esposto a Mantova, Verona e province, Roma, Napoli, Anacapri (isola di Capri), Venezia. Nell’ottobre/dicembre 2002 ha partecipato al 42° Premio Suzzara sezione libera e nel settembre 2003 al 17° Concorso Nazionale di pittura contemporanea a Poggio Rusco (Mn). Sue opere sono in collezioni private a Mantova, Milano, Cremona, Verona e province, Bologna, Cervia, Reggio Emilia e provincia, Riva del Garda (Tn), Subiaco (Rm), El Keela des Sraghnna (Marocco), Giàmbocala/Anges (Romania) e nei luoghi pubblici: Palazzo Ducale di Revere (Mn), canonica della parrocchia di San Pio X (Mn), Istituti Mazzali di Mantova, Hotel Stella Alpina di Spiazzi di Monte Baldo (Vr), Scuola Materna Collodi a San Giorgio (Mn). Nel maggio 2015 partecipa a “20×20” Progetto per un Museo Collezione “Archivio-Sartori”.

L'Orca

L’Orca

Mostre personali: 2001 – “I colori del Monte Baldo”, Sala Parrocchiale, Pazzon (Vr). 2003 – “Ossessione del colore”, Salette dei Capitelli, Palazzo Ducale, Revere (Mn). 2004 – “Sensazioni”, Galleria d’Arte Isabella d’Este, Mantova. 2005 – “I luoghi del cuore…e dintorni”, Galleria d’Arte Isabella d’Este, Mantova. “Senza titolo”, Lido Cisano di Bardolino (Vr). “Pinocchio”, Scuola Materna Collodi, San Giorgio (Mn). 2006 – “Riflessione e ricerca”, Galleria d’Arte Isabella d’Este (Mn). 2007 – “Senza titolo”, Galleria d’Arte Mantomania. 2008 – “Cielo ed acqua”, Galleria d’Arte Mantomania. 2009 – “A mia madre; la gioia del colore”, Androne d’ingresso della Fondazione Mazzali, Mantova. “Paesaggi ed altro”, Galleria d’Arte Mantomania. 2013 – “In principio la guerra”, Galleria Arianna Sartori, Mantova. 2014 – “Popoli guardiani del mondo”, Galleria Arianna Sartori, Mantova.

Mostre collettive: 2002 – Biblioteca comunale, Stradella (Mn). 42° Premio Suzzara, Suzzara (Mn). 2003 – 17° Concorso nazionale di pittura contemporanea, Poggio Rusco (Mn). 2004 – “Fiori e nudi”, Galleria d’Arte Isabella d’Este, Mantova. 2014 – “Terra, aria, fuoco, acqua”, Galleria “La Pigna” presso il Palazzo Pontificio Maffei-Marescotti, Roma (col patrocinio della Segreteria Generale della Presidenza della Repubblica Italiana e l’attestazione del Consiglio Pontificio di Cultura della Città del Vaticano). La stessa mostra itinerante è stata presentata a Napoli nella Pinacoteca d’Arte Moderna “Le Porte”. “Linee artistiche a confronto”, Galleria d’Arte “Anacapri”, Isola di Capri (Na). “Cento anni di arte mantovana dal secolo breve ai giorno nostri”, Casa Museo Sartori, Castel d’Ario (Mn). “L’Arte fra tradizione ed innovazione”, Pinacoteca d’Arte Moderna “Le Porte”, Napoli. 2015 – “L’Arte Italiana dalla terra alla tavola”, Casa Museo Sartori, Castel d’Ario (Mn). “Dialogando con la Biennale”, Centro d’Arte “San Vidal”, Venezia. “Luci, colori e forme del terzo millennio”, Galleria d’Arte “Anacapri”, Isola di Capri (Na). “26° Mostra Mercato Internazionale d’Arte moderna e contemporanea, Padova. “MantovainArte 2015”, Casa Museo Sartori, Castel d’Ario (Mn).

Morte

Morte

Inoltre, l’artista è stato invitato negli anni 2004/2007/2008/2009/2010/2013/2015 al Concorso Nazionale di pittura contemporanea a Poggio Rusco (Mn). Nel 2008 al 23° Premio di pittura S. Giorgio, Breda Cisoni (Mn). 20013/2015 – Arteinfiera- La Biennale, Scandiano (Re). Nel gennaio 2015 ha ricevuto da parte del Movimento Arte del XXI Secolo, due inviti per partecipare a mostre e più precisamente: Asia Contemporary Swow Hong Kong (Fiera Internazionale di Arte Contemporanea) ed alla selezione per esporre nelle Sale dei Dioscuri del Quirinale. Nel settembre 2015 ha ricevuto l’invito dalla Galleria “Il Collezionista” di Roma, per la mostra collettiva “Giubileo della Misericordia” che si terrà nel 2016.

Bibliografia essenziale: 2005 – Catalogo edito da Arti Grafiche Castello. 2009/2013/2014 – Mensile d’arte “Archivio” edito da Arianna Sartori. 2013/2014/2015 – “Cataloghi Sartori d’arte moderna e contemporanea”, a cura di Arianna Sartori, Mantova, Archivio Sartori Editore. 2014 – “Cento anni di arte mantovana dal secolo breve ai nostri giorni”, Mantova, Archivio Sartori Editore. 2015 – “L’arte italiana dalla terra alla tavola”, Mantova, Archivio Sartori Editore. 2014/2015 – brochure edite dall’Associazione Culturale Napoli Nostra, a cura del Prof. e critico d’arte Rosario Pinto, in occasione di mostre collettive a Roma e Venezia. 2015 – “MantovainArte 2015”, Mantova, Archivio Sartori Editore.

Rispondi